Clamoroso alla Salernitana: Sabatini dice addio

La Salernitana rischia di dover progettare la sua prossima stagione in Serie A, dopo la clamorosa salvezza, senza uno dei suoi protagonisti, Walter Sabatini.

Le favole non durano per sempre, ma lascia di stucco sapere della possibile separazione tra Walter Sabatini e la Salernitana, a nemmeno due settimane dalla clamorosa salvezza ottenuta dai campani e propiziata proprio dall’intervento del dirigente umbro.

Invece, nelle ultime ore si è diffusa con sempre maggiore consistenza l’ipotesi di un addio da parte del direttore sportivo, che secondo diverse fonti giornalistiche sarebbe ormai praticamente certo. Cosa è successo e quali sono i motivi di questa inaspettata decisione?

Sabatini dice addio alla Salernitana: cosa succede

Negli scorsi giorni, Sabatini aveva già raggiunto un accordo con il presidente Danilo Iervolino per proseguire la sua esperienza a Salerno, e nella serata di mercoledì 1° giugno i due si dovevano incontrare per definire gli ultimi dettagli e dare poi l’ufficialità dell’accordo. L’incontro è regolarmente avvenuto, ma il suo esito è stato decisamente all’opposto di quelle che erano le previsioni.

Iervolino, arrivato in società a inizio 2022 rilevando il club da Claudio Lotito e salvandolo dall’esclusione dalla Serie A, ha mosso delle critiche a Sabatini per le cifre, secondo lui troppo elevate, corrisposte ai procuratori dei giocatori arrivati nel mercato di gennaio e poi rivelatisi decisivi per la salvezza.

Fin dal suo arrivo nel mondo del calcio, il proprietario dei campani ha messo in luce le sue opinioni su questo tema: “Sono neofita del calcio ma sono quello che tira fuori i soldi e mi sembra strano un sistema in cui agli agenti vengano corrisposte cifre del genere. A volte guadagnano quasi più dei giocatori, è inaccettabile” aveva detto poco tempo fa. In questo modo, Sabatini era già stato costretto a ritardare o far saltare alcune trattative per andare incontro alle richieste di Iervolino.

I due, ieri sera, avrebbero rotto proprio su questo punto. TuttoSalernitana chiarisce che il confronto è stato pacato e rispettoso, senza alcuna lite, lasciando intravedere qualche possibile accordo per proseguire assieme: in questo momento, l’amministratore delegato Maurizio Milan starebbe cercando di trovare una mediazione. Le sensazioni, comunque, restano abbastanza negative.

Nel caso in cui l’addio di Sabatini alla Salernitana dovese concretizzarsi, resta da capire che ne sarà a questo punto dell’allenatore Davide Nicola, chiamato proprio dal dirigente umbro per salvare la squadra e, al momento, al lavoro per firmare il rinnovo del suo contratto per le prossime stagione. Non si può escludere che, senza Sabatini, anche Nicola possa pensare di rivedere la sua permanenza a Salerno.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI