HomeCalciomercatoQualche bella idea per la porta della Roma

Qualche bella idea per la porta della Roma

In casa Roma è già cominciato il prossimo casting per il portiere: con Pau Lopez virtualmente out, i giallorossi cercano un nuovo numero uno

La Roma lavora in vista della prossima stagione e, tra gli interventi in entrata che andranno giocoforza messi a punto, ci sarà forzatamente anche l’acquisto di un portiere. Infatti, con Antonio Mirante avviato sul finale della propria carriera, in rosa resta solo Pau Lopez come potenziale titolare, ma lo spagnolo non ha mai convinto in pieno.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Già l’estate scorsa, infatti, la Roma aveva lavorato per arrivare a mettere le mani su un estremo difensore nuovo, più affidabile rispetto all’ex Betis e, soprattutto, in grado di diventare un valore aggiunto nella corsa alla qualificazione alla Champions League. Tutti ragionamenti che poi sono stati messi da parte, sui quali però la dirigenza giallorossa dovrà tornare se vuole davvero risolvere quello che ormai è diventato un problema oggettivo.

roma
Fonte: Instagram @juanmusso

Roma, casting per la porta: le idee dalla Serie A

Il prossimo portiere della Roma potrebbe venire dalla Serie A, campionato nel quale attualmente ci sono diversi numeri uno che, probabilmente, nella prossima sessione estiva di mercato cambieranno maglia. Uno è Alessio Cragno, portiere del Cagliari che probabilmente farà parte della prossima spedizione europea dell’Italia. Il rossoblu costa tanto, visto che Giulini lo valuta circa 20 milioni di euro, ma è anche vero che al momento è uno dei migliori interpreti italiani in circolazione.

LEGGI ANCHE: Alessio Cragno, il Cagliari ha il suo supereroe

Lo stesso si può dire di Salvatore Sirigu, il cui contratto col Torino scade nel 2022 e in questo momento i rapporti con la dirigenza granata non sono proprio idilliaci, per usare un eufemismo. Sirigu potrebbe lasciare il Piemonte già in estate, a prescindere dalla salvezza della squadra. Sempre per quanto riguarda il campionato nostrano, una menzione la meritano anche Alex Meret, il cui status al Napoli è tutto da decriptare, e Pierluigi Gollini, già messo nel mirino in passato dalla dirigenza giallorossa.

LEGGI ANCHE: Prima valore aggiunto, oggi in crisi: cosa sta succedendo a Sirigu?

In estate possono partire entrambi, alla pari di Juan Musso, argentino classe 1994 che da tre stagioni sta letteralmente tenendo a galla l’Udinese. Sebbene sia un promesso sposo dell’Inter, Musso potrebbe prendere in considerazione qualche altra destinazione dato che in nerazzurro Handanovic non accenna a voler farsi da parte. L’ex Racing non farà la riserva, quindi alla Roma potrebbe trovare l’ambiente ideale per fare un salto di qualità ulteriore.

roma
Fonte: @mmseize (Instagram)

Qualche idea dall’estero

La storia recente della Roma è comunque piena di portieri pescati all’estero e valorizzati nella capitale. Da Szczesny ad Alisson fino alla sventurata scelta di Pau Lopez, i giallorossi hanno spesso lavorato al di fuori dei confini italiani. Dove, anche oggi, ci sono alcuni profili molto interessanti. Per esempio, nell’Aston Villa gioca l’argentino Emiliano Martinez, 14 cleen sheet nell’attuale Premier League, ex Arsenal che a Birmingham si è ritrovato.

LEGGI ANCHE: Maignan, il portiere del Lille che guarda all’Europeo (e al Milan)

Oppure, nella Real Sociedad gioca Alex Remiro, 26enne basco ex Athletic con un contratto in scadenza nel 2023. Remiro è uno dei migliori portieri per rendimento, numeri alla mano, della Liga, dove a forza di prestazioni convincenti si è guadagnato l’attenzione di Luis Enrique. Molto interessante è anche Mike Maignan, mastodontico portiere del Lille che i Dogues, viste le difficoltà societarie, hanno esigenza di monetizzare.

Ilian Meslier, invece, può essere considerato nella categoria della nuove proposte: 21 anni, titolare del Leeds di Bielsa, protagonista della promozione e poi di un’annata abbastanza positiva, dove si è messo in luce per la capacità di giocare la palla a terra, partecipando attivamente all’azione. Un portiere che si sta formando, ma già moderno alla pari di Alban Lafont, oggi al Nantes ma già con un paio di anni di esperienza in Serie A, alla Fiorentina.

LEGGI ANCHE: Football Manager 2021, lista giovani talenti

Nuove proposte? Ce ne sono tre, che arrivano da campionato minori. Il primo è Ugurcan Cakir, 24enne turco del Trabzonspor nel giro della nazionale maggiore allenata da Fatih Terim, profilo che secondo gli esperti ha davanti ampi margini di crescita. Poi Matvey Safonov, talento 22enne di casa Krasnodar, altro elemento dal futuro assicurato. Infine, a completare la categoria degli underdog, troviamo Odisseas Vlachodimos, ex baby fenomeno del calcio greco oggi titolare al Benfica. A 26 anni, l’estremo difensore ellenico potrebbe essere pronto al salto in alto.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Ascolta anche il nostro podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti