Risultati Europa League, cos’è successo nei play off

L’Europa League entra finalmente nel vivo e questa sera ha messo in mostra tutta la qualità delle sedici squadre impegnate nei play off precedenti agli ottavi di finale. 

Due turni come da consuetudine, in cui importanti squadre scese dalla Champions League e le seconde dei vari gironi si sono affrontate per delle gare di andata ad alto tasso di spettacolarità. 

Tra le italiane impegnate stasera, il Napoli contro il Barcellona, la Lazio contro il Porto e l’Atalanta contro l’Olympiacos. 

Europa League: le partite delle 18.00 

Quattro le gare giocate alle ore 18.00 in Europa League, con la sfida del Camp Nou a fare da padrone per gli ascolti televisivi. 

Il Barcellona di Xavi, tornato a giocare la ex Coppa Uefa a diciotto anni dall’ultima volta, affrontava il Napoli di Spalletti dopo essere uscita da terza nel girone dominato da Bayern Monaco e Benfica. 

La gara, terminata 1-1, ha visto Ferran Torres segnare il suo primo rigore in carriera mentre per il Napoli il solito Zielinski ha infilato Ter Stegen nel primo tempo. 

A seguire lo Sheriff, retrocesso in Europa League dal girone di Inter e Real Madrid, prosegue il proprio cammino europeo battendo il Braga per due reti a zero, mentre lo Zenit perde in casa contro il Betis per tre reti a due, tutte segnate nel primo tempo. 

A concludere il turno delle 18.00 l’incredibile risultato del Westfalen Stadium di Dortmund, dove la squadra di Rose – orfana di Haaland – ha perso clamorosamente per quattro reti a due contro i Rangers che furono di Steven Gerrard. 

Il ritorno è in programma per giovedì 24 febbraio, con una particolarità rispetto agli anni passati: nessuna regola dei gol in trasferta. Di conseguenza, basterà uno 0-2 al Borussia per portare la gara ai tempi supplementari. 

Europa League: le partite delle 21.00 

Le ultime quattro gare della giornata hanno messo in campo due Square italiane – Lazio e Atalanta – il Lipsia e il Siviglia in un turno davvero spettacolare. 

Iniziamo con l’Atalanta che, al netto della crisi che sta attraversando, riesce a ribaltare il risultato contro l’Olympiacos trovando in Djimsiti la doppietta necessaria per vincere l’andata. 

Proseguiamo il nostro viaggio nell’Europa League di questa sera con il Siviglia e la sua gara contro la Dinamo Zagabria. Per un tempo sembrava esserci partita, almeno fino a quando i padroni di casa non hanno trovato con Martial, appena arrivato dal Manchester United, il gol che ha deciso l’incontro. É la prima rete con la nuova maglia per il centravanti francese. 

Prima di andare al Dragao per scoprire com’è andata la gara della Lazio, passiamo in Germania con il Lipsia che chiude in pareggio la gara di andata contro la Real Sociedad. Durante la partita, ennesimo gol di Nkunku, arrivato a quota 19 reti in stagione. 

Ultima per fischio finale, Porto Lazio che ha visto i fuoriusciti dal girone di Milan, Liverpool e Atletico Madrid vincere la gara di andata per 2-1 dopo l’ennesimo gol di Zaccagni. Il centrocampista ex Verona ha segnato tre gol nelle ultime tre partite giocate, fornendo anche due assist. 

Le gare di ritorno saranno giocate tra una settimana, il prossimo giovedì 24 febbraio, con Atalanta e Lazio chiamate la prima a confermare la prestazione per passare il turno e la seconda ribaltare il risultato ottenuto in Portogallo per ottenere il pass per gli ottavi di finale. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI