Perché Ferran Torres ha giocato senza loghi sulla maglia in Europa League

In Barcellona Napoli, Ferran Torres ha giocato con una curiosa maglia priva dei loghi del club e dello sponsor tecnico: come mai? Ecco le possibili risposte.

Difficile non accorgersene, se si è visto la partita. Anche perché, in Barcellona Napoli, Ferran Torres ha segnato, su rigore, il gol del definitivo 1-1 dei catalani al Camp Nou contro la squadra di Spalletti, andata in vantaggio nel primo tempo grazie al gol di Zielinski.

Una maglia molto insolita, quella del 21enne attaccante prelevato il mese scorso dal Manchester City per 55 milioni di euro: infatti, su di essa non era presente nessun logo ufficiale, né quello del Barça né quello dello sponsor tecnico Nike. L’ala destra ex-Valencia era l’unico giocatore blaugrana in campo con questa strana maglia, che ha fatto pensare alcuni che potesse esserci una qualche motivazione particolare per il suo insolito look.

Ferran Torres e la maglia senza loghi: come mai?

Per il momento, non sembra ci siano significati reconditi nella maglia di Ferran Torres, anzi pare proprio che la divisa senza loghi sia stata una semplice casualità. Nelle maglie per i calciatori professionisti della nuova linea Nike Aeroswift, i loghi sono termosaldati, una tecnica molto comoda per produzioni in grande quantità ma che ha come controindicazione il maggiore rischio che, con il sudore e gli scontri di gioco, i loghi possano staccarsi.

Evidentemente, la maglia assegnata a Ferran Torres in Barcellona Napoli era particolarmente difettosa, e questo ha portato alla curiosa conclusione a cui tutti abbiamo assistito.

Rischio multa per il Barcellona?

Una situazione che fa sorridere molti tifosi, ma che potrebbe avere conseguenze spiacevoli per il Barcellona. Come sottolinea Eduardo Iturralde González, ex-arbitro internazionale spagnolo e oggi opinionista per Carrusel Deportivo, il regolamento prevede che i giocatori scendano in campo e giochino con le magliette ufficiali, le quali prevedono espressamente la presenza dei loghi tecnico e del club.

I loghi in questione sono preventivamente visionati e approvati dalla UEFA, così come ogni divisa nel suo complesso, e una volta che i responsabili della Federazione europea li hanno approvati non possono essere modificati per nessun motivo senza un’ulteriore approvazione.

Ecco allora che, se alla UEFA ci dovesse essere qualcuno abbastanza puntiglioso, il Barcellona potrebbe essere multato per l’insolita maglia di Ferran Torres, per quanto si tratti senza grossi dubbi di un problema indipendente dalla volontà di club e giocatore.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI