HomeSerie APerchè Ribery ha scelto la Salernitana? Il motivo e le statistiche del...

Perchè Ribery ha scelto la Salernitana? Il motivo e le statistiche del francese

Con ogni probabilità Frank Ribery dovrebbe sbarcare lunedì in Campania, pronto ad iniziare una nuova avventura. Quali sono i motivi della sua scelta?

Frank Ribery è pronto ad iniziare la sua nuova avventura in terra italiana: il classe ’83 ha trovato l’accordo con la dirigenza campana, firmando un accordo annuale sulla base di 1,5 milioni di euro netti.

Lunedì potrebbe già sbarcare in città, pronto a sostenere le visite mediche e ricercare la migliore condizione possibile per tornare in campo già nelle prossime giornate di campionato.

L’arrivo del francese porterà molto entusiasmo alla piazza granata, ma quali sono i motivi della scelta di Ribery?

Ribery
Fonte: @franckribery7 (Instagram)

Leggi anche | Ribery alla Salernitana: come giocherà nel modulo di Castori?

Ribery alla Salernitana, i motivi della scelta

Uno dei motivi principali per la scelta dell’ex viola di approdare a Salerno si può ritrovare nelle parole del direttore sportivo del club Angelo Fabiani che ha affermato. “Ribery a Salerno sarebbe come portare Maradona a Napoli

Proprio queste grandi aspettative, l’enorme considerazione e la consapevolezza di poter diventare il calciatore più importante passato da quelle parti da parecchio tempo (o più probabilmente da sempre) hanno forse scattare qualcosa nella testa del giocatore, che l’ha spinto ad accettare una destinazione che all’inizio sembrava parecchio improbabile.

Inoltre, anche la sfida di centrare la salvezza con la Salernitana, magari formando una coppia d’attacco importante con Simy, potrebbe aver influito sulla decisione.

ribery moi
Fonte immagine: InsideFoto

Leggi anche | I tre acquisti più strani di questo calciomercato

Le sue statistiche nelle stagioni viola

Arrivato con grandi aspettative nella prima vera campagna acquisti dell’allora nuovo presidente Rocco Commisso, l’esperienza alla Fiorentina di Ribery è stata abbastanza altalenante: sono arrivate sia grandi prestazioni – a San Siro e all’Olimpico di Roma le migliori – ma anche tanti infortuni, come è normale alla sua età.

La prima stagione all’Artemio Franchi si è conclusa con 21 partite in Serie A, condite da 3 goal e 3 assist e alcune splendide giocate.

ribery alt
Fonte immagine: InsideFoto

Nella seconda, invece, la condizione atletica è stata migliore e ha permesso al francese di raggiungere le trenta presenze tra campionato e Coppa Italia, nelle quali sono arrivati però soltanto 2 goal ma ben 7 assist.

Dopo un’iniziale trattativa per il rinnovo, la trattativa con la dirigenza del club toscano si è arenata e l’esperienza del francese in maglia viola è terminata, senza forse aver raggiunto gli obiettivi inizialmente prefissati.

Leggi anche | Un nipote d’arte segna per l’Italia: alla scoperta di Kelvin Yeboah

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Articoli recenti