ranking UEFA
Fonte: Instagram @uefa_official

Il ranking UEFA è lo strumento utilizzato dalla federazione europea per determinare i criteri di qualificazione e sorteggio alle coppe: in cosa consiste e come funziona

Il ranking UEFA è un metodo usato da parecchi anni e, molto spesso, se ne sente chiacchierare in tv e sui giornali. Il motivo? Da questa graduatoria vengono determinati i destini europei di club e nazioni. Esistono due classifiche ben differenti: nella prima, la UEFA stila un ordine per nazione in base a un punteggio, anche detto coefficiente; nella seconda, invece, viene redatta una classifica che comprende tutte le centinaia di club appartenenti alla federazione internazionale europea.

LE PARTITE DI OGGI IN TV E STREAMING: A CHE ORA E DOVE VEDERLE

Ovviamente, il ranking UEFA ogni anno viene utilizzato per stabilire le fasce di sorteggio delle due coppe coppe internazionali – che, dal 2021, diventeranno tre -, stabilendo quante squadre di un determinato paese possono complessivamente parteciparvi. In un secondo momento, proprio grazie al coefficiente del singolo club determinato secondo criteri precisi, viene stabilito a quale punto della manifestazione un certo club, qualificatosi mediante il proprio campionato, entra in gioco.

COME FUNZIONA LA NATIONS LEAGUE: REGOLAMENTO E GIRONI

Ranking UEFA per nazioni: come funziona

Per capire come funziona il ranking UEFA per nazioni, bisogna premettere che il coefficiente viene calcolato sulla base dei risultati ottenuti nell’arco dei cinque anni precedenti. Per quanto riguarda le federazioni, infatti, tutti i club che nell’ultimo lustro hanno partecipato almeno una volta a una coppa, danno il loro contributo mediante i risultati ottenuti sul campo. Nella fattispecie, per ogni vittoria singola vengono assegnati 2 punti, mentre ogni pareggio corrisponde a 1 punto in più.

IL PARTIZAN HA IL MIGLIORE SETTORE GIOVANILE D’EUROPA

Inoltre, nel ranking UEFA per nazioni vengono conteggiati anche i risultati nei turni preliminari, dove la vittoria vale 1 punto mentre il pareggio 0.5, esattamente la metà. A questi punteggi va aggiunto anche il cosiddetto bonus Champions League, pari a 4 punti per il superamento della fase a gruppi e 5 qualora vengano superati anche gli ottavi di finale. Dai quarti in poi, ogni turno superato equivale a 1 punto in più.

MAX KRUSE, IL BOMBER POPOLARE CHE HA CONQUISTATO L’UNION BERLINO

In sostanza, si sommano annualmente tutti i punti ottenuti dalle squadre di una determinata federazione nell’arco della stagione singola. Il coefficiente viene ottenuto facendo la media dei punti totale con il numero delle partecipanti dello specifico paese. Le prima quattro del ranking UEFA per nazioni mandano fisse 4 squadre ai gironi di Champions League, 2 alla fase a gruppi di Europa League e una al secondo turno di qualificazione.

JUAN CRUZ, DA BOLOGNA ALLA CONQUISTA DELLA LIGA

Ranking UEFA per club: come funziona

Il rendimento complessivo dei club è quindi determinante per stabilire, anno dopo anno, un ranking UEFA per nazioni. Ma esiste anche un’altra classifica, slegata dalla prima, nella quale a essere protagoniste sono proprio le singole squadre. Questa graduatoria viene utilizzata per determinare le fasce di sorteggio per i gironi di Champions ed Europa League. In questo caso, i risultati dei turni preliminari non fanno sempre testo.

CHI È ALBERICO EVANI, L’UOMO FIGC SULLA PANCHINA DELL’ITALIA

Nello specifico, chi perde nei turni preliminari di Champions League può giocarsi l’accesso alla fase a gruppi di Europa League e quindi non ha la possibilità di accumulare punteggio. Per chi invece sta già giocando i turni preliminari della seconda coppa europea per importanza, valgono le stesse regole di punteggio stabilite per calcolare il ranking UEFA per nazioni. Sempre, ovviamente, sulla base dei risultati ottenuti negli ultimi 5 anni.

JUNIOR FIRPO ALL’INTER? CONTE A CACCIA DI ESTERNI PER FARE IL SALTO DI QUALITÀ

C’è però una casistica particolare che va considerata. Riguarda la possibile qualificazione di squadre che non hanno mai giocato in Europa nella loro storia. Nel caso si verificasse questa eventualità, il club in questione non partirebbe con coefficiente pari a 0, bensì pari a poco meno del 20% del totale della propria nazione di appartenenza. Il sito ufficiale della federazione aggiorna mensilmente entrambi i ranking UEFA: sia quello per nazioni che quello per club.

RONALDO VIA DALLA JUVENTUS? COSA C’È DI VERO NELL’INDISCREZIONE DI MERCATO

Per restare sempre aggiornati, seguiteci su Instagram e Facebook