junior firpo inter

L’Inter di Conte fatica a decollare e il club sembra intenzionato a correre ai ripari: il problema sembra riguardare le fasce e torna così d’attualità il nome di Junior Firpo, ormai fuori dal progetto del Barcellona. Sarà la soluzione giusta?

Nel momento in cui i club entrano in pausa per lasciare spazio alle Nazionali l’Inter si trova a un bivio: il bilancio stagionale, a oggi, parla di appena 3 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte nelle 10 gare disputate fino a oggi tra campionato e Champions League. Un rendimento decisamente al di sotto delle aspettative e che nonostante la stagione sia appena cominciata non manca di preoccupare la dirigenza di un club partito con ben altri obiettivi.

COME CAMBIA LA FIORENTINA CON PRANDELLI: FORMAZIONE E PROBABILE MODULO

Il 7° posto in un campionato dove l’obiettivo dichiarato era lo Scudetto e l’ultimo in un girone Champions, dove veniva considerato fondamentale l’accesso agli ottavi di finale dopo anni di delusioni, costringono la società a correre ai ripari. Il problema sembra essere stato individuato nella batteria di esterni che Conte si trova ad avere a disposizione, e sarà molto probabilmente qui che l’Inter interverrà nel calciomercato di gennaio.

CHI È ALBERICO EVANI, L’UOMO FIGC IN PANCHINA CON L’ITALIA

Inter, torna di attualità il nome di Junior Firpo

Al momento i nerazzurri dispongono di soluzioni che non convincono su entrambe le fasce. A sinistra il 35enne Kolarov sembra ormai a fine corsa, al punto da essere stato schierato prevalentemente come centrale nella difesa a tre, e lo stesso discorso vale ovviamente per il coetaneo Ashley Young; a destra Darmian si è confermato un jolly valido ma lontano dai tempi migliori, mentre l’attesissimo Hakimi, fiore all’occhiello del mercato estivo, si è presto involuto dopo un inizio più che convincente.

LE PARTITE DI OGGI IN TV E STREAMING: A CHE ORA E DOVE GUARDARLE

Anche le soluzioni alternative non convincono: da una parte D’Ambrosio è ormai un centrale difensivo a tutti gli effetti, dall’altra Perisic – rimasto comunque per mancanza di offerte convincenti – ha caratteristiche troppo offensive per trovare spazio nel 3-5-2 di Conte. L’Inter, insomma, non decolla anche – e forse soprattutto – perché priva delle “ali”, gli esterni fondamentali nell’idea tattica del tecnico: un problema che si era presentato già la scorsa stagione e che evidentemente non è stato risolto.

SCOZIA AGLI EUROPEI, FINE DI UNA MALEDIZIONE

Per questo motivo torna d’attualità il nome di Junior Firpo, 24enne esterno sinistro attualmente sotto contratto con il Barcellona: El Mundo Deportivo racconta oggi di un ritorno di fiamma dell’Inter per un giocatore che era già stato seguito nello scorso mercato di gennaio e che sembra ormai prossimo a concludere la sua avventura in blaugrana.

junior firpo inter
Fonte Immagine: docfutbol10 (@Instagram)

DA CESARINI A CAICEDO: 5 ATTACCANTI DECISIVI NEI MINUTI DI RECUPERO

Acquistato la scorsa estate per circa 25 milioni di euro e reduce da ottime prestazioni con la maglia del Betis che gli avevano aperto persino le porte della Nazionale, Junior Firpo non ha mai convinto al Barcellona né con Valverde né con il suo successore Quique Sétien, allontanato in estate dopo una disfatta europea contro il Bayern Monaco entrata nella storia.

Junior Firpo può essere la soluzione per l’Inter?

La musica non è cambiata con l’arrivo sulla panchina dei catalani di Ronald Koeman, che finora ha concesso all’ex Betis appena due presenze in Champions League: 28 minuti nel facile 5-1 al Ferencvaros e appena un minuto contro la Juventus, meno di mezz’ora in 10 gare giocate, superato nelle gerarchie sulla fascia sinistra persino dal 20enne Sergiño Dest acquistato in estate per operare sul lato opposto del campo.

LUTZ EIGENDORF, VITA E MORTE OLTRE IL MURO DI BERLINO

Esterno a tutto campo, dotato di grandi qualità atletiche, Junior Firpo potrebbe rappresentare la soluzione ideale a sinistra per un’Inter in cerca di fisico e corsa per tutti i 90 minuti, qualcosa che ovviamente né Kolarov né Young possono garantire: la delicata situazione economica che sta vivendo al momento il Barcellona complica in parte la trattativa, dato che i blaugrana vorrebbero rientrare dei 25 milioni investiti appena un anno fa, ma considerando che sul giocatore la concorrenza non sembra poi così numerosa ecco che potrebbe aprirsi uno spiraglio su un prestito semestrale, magari con un riscatto stabilito a certe condizioni.

Una cosa è certa: difficilmente l’Inter e Conte arriveranno al divorzio, nonostante gli attriti estivi e un inizio di stagione certo non entusiasmante. Molto più probabile che club e tecnico cercheranno di rialzarsi insieme, consapevoli delle potenzialità di un gruppo che può senz’altro dare molto di più e a cui magari servirebbero giusto alcune correzioni in corsa. Che la soluzione possa essere rappresentata unicamente da Junior Firpo, e non magari dalla cessione dei troppi esuberi e dal buon inserimento di giocatori come Eriksen e lo stesso Hakimi, è naturalmente tutto da vedere.

 Per restare sempre aggiornato, seguici su InstagramFacebookYoutube e Twitter