Quanti gol ha fatto Lionel Messi

Da quasi 15 anni Messi duella con Cristiano Ronaldo per il ruolo di miglior giocatore del mondo a suon di gol e trofei. Ecco quante reti ha realizzato esattamente l’argentino

Una pulce che diventa una divinità nel mondo del pallone. Può essere riassunta così la carriera di Lionel Messi, che invece meriterebbe una serie infinita di parole e celebrazioni per quanto è stata (e quanto può ancora essere) eccezionale. Talento puro applicato al calcio, capace con le sue giocate sontuose e i suoi gol difficili anche da immaginare per i comuni mortali di sedersi al tavolo con i due più grandi giocatori della storia: Diego Armando Maradona e Pelé.

Messi e il grande gol con dedica a Maradona

Il paragone con El Pibe de Oro ha accompagnato Messi per tutta la carriera, anche se è un altro il calciatore con cui si è dovuto confrontare quotidianamente: Cristiano Ronaldo. Due atleti opposti in tutto (per carriera, qualità tecniche e tipo di figura) capitati nello stesso periodo storico e capaci di contendersi per più di un decennio il ruolo di giocatore alfa del calcio mondiale. Una sfida che sta andando in scena tutt’ora, a colpi di exploit personali e di squadra. Un duello infinito, che stimola i due contendenti a raggiungere ogni anno cifre astronomiche di gol.

I 5 motivi per cui Pelé è il più grande giocatore di sempre

Quanti gol ha fatto Messi? I numeri di Leo

Anche se può sembrare assurdo, Messi non è sempre stato un goleador. La svolta della sua carriera avviene al Barcellona, quando arriva in panchina Pep Guardiola e lo trasforma in falso nueve. Un cambio di ruolo che trasforma la Pulce da splendido attaccante d’accompagnamento a bomber implacabile, in grado di segnare grandinate di gol in ogni stagione. Uno standard che mantiene anche quando torna al ruolo originale di attaccante destro, dimostrando che il suo genio e il suo senso del gol non dipendono da una posizione in campo.

Josef Bican, la leggenda del miglior marcatore di sempre

Messi in carriera ha segnato 758 gol in 957 partite: Si trova al terzo posto nella classifica dei marcatori di tutti i tempi, dietro solamente al suo storico rivale Cristiano Ronaldo (785 gol, ma in 1070 partite) e a Josef Bican (820 gol in 528 partite).

Una serie infinita di reti dunque per Messi, che ha regalato tali gemme solo a due realtà calcistiche: il Barcellona e la Nazionale argentina. Alcuni di questi gol hanno un peso specifico notevole, mentre altri sono stati delle vere e proprie opere d’arte.

Qatar 2022, Messi e rivoluzione: come riparte l’Argentina?

Tutti i gol di Messi tra club e Nazionale

Per quanto riguarda i club, come già anticipato, Messi ha legato la sua carriera solamente al Barcellona. La Pulce ha mosso i suoi primi passi nel Barça B, con 32 presenze e 11 gol, per poi approdare in prima squadra e diventarne un simbolo assoluto segnando 683 gol in 810 apparizioni. Con l’Argentina ha invece totalizzato 79 reti in 153 presenze (battendo il record sudamericano di Pelé), alle quali vanno aggiunte le 6 realizzate con l’Under 20 e le 2 con la Nazionale olimpica.

  • Barcellona: 683
  • Argentina: 79
  • Argentina U-20: 14
  • Nazionale olimpica: 2
  • PSG: 1

Attualmente Messi è il miglior marcatore di sempre, sia nella storia del Barcellona che dell’Argentina.

  • Il 21 giugno 2016, con il gol realizzato agli Stati Uniti in Copa America, diventa il miglior realizzatore nella storia della Nazionale albiceleste superando Gabriel Batistuta.
  • In precedenza, il 20 marzo 2012, sigla una tripletta al Granada e diventa il marcatore principe nella storia del Barça. Superato César, fermo a 232 gol.

Lionel Messi e i gol: i premi individuali

La straordinarietà del calcio dipinto da Messi su tutti i campi del mondo ha portato l’argentino a scalzare la concorrenza in molte competizioni, sia individuali che di squadra. Per quanto riguarda i premi individuali, Messi si è aggiudicato per 6 volte il Pallone d’Oro. Un riconoscimento alla totalità del suo calcio, mentre altri sono legati in modo particolare alla sua puntualità sotto porta.

I 5 vincitori del Pallone d’Oro più discussi di sempre

L’argentino si è infatti aggiudicato 6 edizioni della Scarpa d’oro e 7 titoli di capocannoniere della Liga. Tra le tante onorificenze, vanno citate anche le 4 edizioni della Coppa del Re in cui è risultato il miglior marcatore e i titoli di capocannoniere nel Mondiale Under 20 e nel Mondiale per club, conseguiti rispettivamente nel 2005 e nel 2011.

Lionel Messi e la Champions League

Tra le manifestazioni che hanno visto Messi tra i protagonisti assoluti negli ultimi 15 anni figura ovviamente la Champions League. L’argentino si è aggiudicato questa competizione 4 volte, laureandosi capocannoniere in 6 edizioni (di cui 4 consecutive).

5 grandi allenatori che sono stati anche giocatori vincenti

Nella classifica all time dei marcatori della Champions League, compreso il periodo in cui si chiamava Coppa dei Campioni, Messi occupa il secondo posto con 121 gol. Ronaldo è primo, a quota 136.

Curiosità e traguardi

  • Nel 2012, con 91 gol, è diventato il giocatore ad aver segnato più gol in un anno solare in competizioni ufficiali.
  • Segnando 50 gol nella Liga 2011/12, è diventato il giocatore ad aver segnato più reti in un singolo campionato spagnolo.
  • È l’unico calciatore nella storia della Liga ad aver segnato almeno un gol per 16 stagioni consecutive.
  • Insieme al rivale di sempre Cristiano Ronaldo, è il giocatore ad aver segnato più triplette (8) nella storia della Champions League.
  • Il 7 marzo 2012, nella sfida tra Barcellona e Bayer Leverkusen valida per il ritorno degli ottavi di finale, contribuisce con 5 gol al 7-1 finale: nessuno prima di lui era arrivato a tanto in una gara di Champions ad eliminazione diretta.
  • Primatista in Liga sia per numero di gol (448) che di assist (183).
  • È il calciatore che, nella storia del Barcellona, ha segnato più gol contro i due avversari storici dei blaugrana: il Real Madrid (26) e l’Espanyol (25).
  • Il 1 maggio 2019 segna il gol numero 600 in carriera con una magistrale punizione al Liverpool, nell’andata della semifinale di Champions.
  • La rete numero 700 la realizza invece all’Atletico Madrid, nella sfida di campionato giocata il 1 luglio 2020. Un gol non banale, con un cucchiaio su calcio di rigore.
  • Con la rete realizzata alla Serbia nel Mondiale 2006 diventa, a 18 anni e 357 giorni, il più giovane argentino a segnare in Coppa del Mondo.
  • Con la tripletta realizzata nel settembre 2021 alla Bolivia è diventato il calciatore sudamericano più prolifico di sempre in nazionale, superando Pelé
  • Il 28 settembre 2021 segna il suo primo gol ufficiale con il PSG, nella partita vinta 2-0 contro il Manchester City in Champions League

Gli allenatori più vincenti di tutti i tempi

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!