Per la panchina del PSG c’è un candidato a sorpresa dall’Italia

Aria di rivoluzione in casa Psg: tra i possibili sostituti di Mauricio Pochettino c’è anche un nome a sorpresa proveniente dall’Italia.

L’eliminazione prematura dalla Champions League con tutta probabilità sarà fatale a Mauricio Pochettino. Il tecnico ha praticamente le ore contate sulla panchina del PSG e iniziano a circolare già i nomi dei possibili sostituti. A tal proposito l’Equipe, la voce più autorevole del calcio francese, ha stilato una lista di dieci profili che i parigini starebbero vagliando per sostituire Pochettino. Una lista piena di allenatore di primissimo livello, tra cui spunta anche un nome decisamente a sorpresa, proveniente dall’Italia.

PSG, la suggestione per la panchina viene dall’Italia

Il nome in questione è quello di Thiago Motta, attualmente allenatore dello Spezia. L’ex centrocampista italo-brasiliano sta conducendo i liguri verso una seconda, insperata, salvezza, mostrando finalmente tutte le sue capacità che non è riuscito a manifestare nella precedente esperienza al Genoa.

Motta è un nome molto caro nell’ambiente parigino considerando che ha vestito la maglia del PSG per sei stagioni e mezzo, vincendo cinque campionati e altre 14 coppe. L’ex calciatore dell’Inter pare un profilo interessante, allo Spezia sta mettendo in mostra idee molto valide e soprattutto avrebbe la giusta mentalità per riuscire a guidare uno spogliatoio ricco di talenti, ma povero di coesione.

Il problema dei parigini più che tattico sembra mentale e un profilo come Thiago Motta potrebbe essere una soluzione anche in tal senso. L’italo-brasiliano ha convissuto per tutta la sua carriera con stelle di primissimo livello tra Barcellona, Inter e PSG e quindi potrebbe essere in grado di gestire uno spogliatoio ricco di personalità calamitanti come quello dei francesi.

Le nuove regole del Pallone d’Oro: cosa cambia

PSG, la lista degli allenatori per la panchina

Quello di Thiago Motta è solo uno dei nomi nella lista del PSG, secondo l’Equipe. Tra gli altri candidati, altri due vengono dall’Italia e sono Max Allegri e Simone Inzaghi, che però hanno dei contratti saldi con Juventus e Inter. Difficile arrivare anche a Conte e Arteta, che stanno inaugurando i propri cicli con Tottenham e Arsenal, mentre sembrano più alla portata Simeone e ten Hag, che forse avrebbero meno difficoltà a lasciare Atletico Madrid e Ajax.

I nomi più papabili nella lista dell’Equipe sono comunque quelli di Galtier, attuale tecnico del Nizza, e di Zidane e Favre, che invece sono senza squadra e quindi più semplici da arruolare.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI