Pattini d’argento storia vera: il complotto dietro i protagonisti

0
Pattini d'argento storia vera

Il film Pattini d’argento kolossal russo spesso in onda su Raiuno nasconde una storia che vede uno scontro politico

Pattini d’argento è un film romantico russo diretto da Michael Lockshin che racconta la storia della relazione tra il povero Matvey e una ragazza dell’alta borghesia, Alisa, sullo sfondo della San Pietroburgo innevata della fine del XIX e dell’inizio del XX secolo. Il film è spesso andato in onda su Raiuno ed è interpretato da Fedor Fedotov, Sofya Priss, Kirill Zaytsev e Yuriy Borisov nei ruoli principali. L’ambientazione d’epoca e la rappresentazione del divario economico di San Pietroburgo in quel periodo conferiscono al film una parvenza di realtà. Allo stesso tempo, la sua ampia portata e le sue immagini grandiose fanno sì che gli spettatori si interroghino sui suoi legami con la vera esistenza. Proprio per questo nonostante le numerose repliche sulla tv di stato resta sempre il dubbio sul fatto che Pattini d’argento sia una storia vera. Nonostante ciò che si pensa il film è nata dalla fantasia dell’autrice americana Mary Maps Dodge che è la scrittrice del romanzo omonimo. Il libro racconta la storia di Hans Brinker e di sua sorella Gretel, che provengono da una famiglia povera e sperano di raccogliere fondi per l’operazione del padre e di vincere una popolare gara di pattinaggio sul ghiaccio. Il film Pattini d’argento apporta molti cambiamenti alla narrazione del libro, primo fra tutti l’ambientazione. Il romanzo è ambientato in Olanda, mentre il film si svolge in Russia. Inoltre, il film sposta l’attenzione dal rapporto fratello-sorella alla storia d’amore tra Matvey e Alisa. In questo senso è paragonabile alla classica opera di Shakespeare “Romeo e Giulietta”, soprattutto per la rappresentazione delle classi economiche.

Pattini d’argento differenze tra film e romanzo

Pattini d'argento

Nella pellicola Matvey entra a far parte di una società segreta di liberali e ricorre al borseggio e ad altre piccole attività criminali per raccogliere i soldi necessari a curare suo padre. Sebbene questi piccoli crimini non fossero rari all’epoca, gli skater esperti che usano le loro abilità di pattinaggio per borseggiare i ricchi sono un’idea che probabilmente appartiene solo al regno della fiction. Detto questo, è importante notare che il pattinaggio su ghiaccio era (e rimane tuttora) un’attività molto popolare a San Pietroburgo (e in Russia in generale), soprattutto tra le persone di più alto livello sociale. Anche le fiere sul ghiaccio, come quella che si vede nel film, erano molto popolari e interi mercati circondavano uno specchio d’acqua ghiacciato durante l’inverno, soprattutto nel periodo natalizio, dando vita a un’atmosfera di festa che il film cattura. Inoltre, le ambientazioni e i costumi hanno un’atmosfera disneyana, che amplia la portata del film e ci offre uno sguardo sulla vita in Russia durante l’epoca. Sebbene il clima politico dell’epoca fosse teso e gli studenti chiedessero un governo liberale e costituzionale, anche l’idea che gli studenti formassero una sorta di società segreta è inverosimile. Alisa, che preferisce proseguire gli studi superiori piuttosto che sposarsi, rappresenta le idee moderne di femminismo e uguaglianza di genere, che possono essere considerate in anticipo sui tempi per una Russia pre-rivoluzionaria. Il film Pattini d’argento ha però qualcosa che è legata ad una storia vera: c’è un personaggio apparentemente ispirato al chimico e professore Dmitri Ivanovich Mendeleev e sono presenti anche i Corsi Bestuzhev, un istituto di istruzione superiore femminile di San Pietroburgo. La pellicola ha poco in comune con il romanzo a parte i temi della disparità economica. È una storia fittizia di amore e identità, ambientata nel clima socio-politico della Russia pre-rivoluzionaria. La sua grandezza visiva e il suo stile artistico lo rendono una piacevole introspezione della vita in quell’epoca, esplorando al contempo temi di grande risonanza e mostrando il ricco patrimonio culturale del Paese.