Onana contro tutti: scontro nel Camerun, cosa è successo davvero

onana inter
Fonte: Image Photo

Periodo sempre più periodo negativo per Onana, che sembra esser finito nel mirino in casa Camerun: ecco che cosa è successo

Nei primi mesi di Serie A ha sicuramente colpito tutti, persino i più scettici, per le sue prestazioni, per le sue qualità e per la sua continuità. A questi Mondiali però Onana, estremo difensore dell’Inter, ha fatto parlare di lui per ben altri motivi. E ora il suo in Camerun pare esser diventato un vero e proprio caso. Ma che cosa è successo? Giusto entrare nello specifico e nel dettaglio della questione.

Caso Onana, in Camerun tutti contro di lui

Il portiere è stato escluso dalla commissario tecnico della Nazionale africana. Ma quali sono i motivi? Negli ultimi giorni sono addirittura circolati degli audio pesanti, che sembrano però fare maggiore chiarezza sull’accaduto. Infatti sembra che il portiere abbia avuto una discussione proprio con il ct Robert Song. L’oggetto del contendere sarebbe stato lo stato di forma di Nicolas Nkoulou. Un qualcosa che comunque pare non esser andato giù al presidente dalla Federazione Samuel Eto’o, informato dal suo portavoce Obama.

Informazioni che però avrebbe però riguardato anche il fatto che il giocatore nerazzurro imponesse delle scelte tecniche, cosa non veritiera. A quel sarebbero stati gli stessi giocatori camerunesi a chiedere l’allontanamento di Obama, presente in Qatar. Ma l’ex attaccante di Inter e Barcellona avrebbe deciso di punire il portiere.

Ma la domanda non può che essere solo e soltanto una: chi è stato a far circolare gli audio? In molti hanno attribuito il tutto al difensore Collins Fai, ma è stato lui stesso a smentire su Facebook:Mi è stata attribuita la paternità di queste considerazioni avvilenti e indegne. Ma io declino ogni mia responsabilità. Questi audio che hanno lo scopo di inquinare l’atmosfera e disturbare la Nazionale che ora pensa ad altri obiettivi. Mi riservo il diritto di adire le vie legali contro i veri autori e tutte le persone che si divertiranno a diffondere questi estratti e queste osservazioni con l’obiettivo di nuocere alla mia persona. Rimango sempre attaccato ai valori morali del nostro Paese”. Insomma, una vicenda con ancora molti lati oscuri.