ocampos
Fonte: Instagram @lucasocampos11

Nella partita contro l’Eibar, Lucas Ocampos ha segnato il gol vittoria con un bellissimo colpo di tacco al volo. Per l’argentino ex Milan è la rete numero 15 della stagione

Quando pensiamo a una ipotetica top 11 della Liga, è quasi impossibile non selezionare tra le scelte Lucas Ocampos. Il centrocampista argentino del Siviglia sta disputando la miglior stagione in carriera e, grazie alle sue giocate, il club andaluso è tra le favorite per la corsa al quarto posto, che vale la qualificazione alla prossima fase a gruppi di Champions League.

Nel match giocato al Ramon Sanchez Pizjuan contro l’Eibar, Ocampos ha segnato il gol vittoria con un bellissimo colpo di tacco volante, confermando l’attuale stato di grazie che ormai dura dallo scorso mese di agosto. L’argentino, alla tredicesima realizzazione in questa Liga, è stato bravissimo a raccogliere un suggerimento di Jesus Navas dalla destra e a girare di prima intenzione la palla verso la porta difesa dall’estremo difensore ospite.

VALDIR PERES, L’ETERNO COLPEVOLE DELLA ‘TRAGEDIA DEL SARRIÀ’

Gol e parate: Ocampos show contro l’Eibar

Eppure, la rete segnata di tacco è stato quasi oscurata dall’episodio successo a pochi secondi dalla fine. Ocampos, nel finale di match, è finito tra i pali per sostituire l’infortunato Vaclik (il Siviglia non aveva più cambi) e, quando il cronometro aveva già toccato il centesimo minuto di gioco, l’argentino ha sfoderato la parata risolutiva su un pallone gettato in mischia dall’Eibar.

ENNIO MORRICONE E IL CALCIO: 5 TRACCE PER 5 MOMENTI SPORTIVI

Un intervento in cui Ocampos ha sfruttato tutti i suoi grandi riflessi, guadagnandosi il titolo di miglior giocatore della partita: “Questa è una vittoria che vogliamo gustarci in pieno – ha dichiarato nel postpartita ai microfoni di Movistar – soffrire così tanto dà più gusto alla conquista dei tre punti”. Arrivati esclusivamente grazie a lui, nel verso senso della parola.

BARCELLONA, MESSI – GRIEZMANN DA RECORD

Il cambio di marcia con Lopetegui

Dopo una stagione discreta passata a prendere le misure con la Liga, Ocampos è letteralmente esploso da quando sulla panchina del Siviglia è arrivato Julen Lopetegui, capace di sfruttarlo al massimo portando avanti un percorso di maturazione mentale sulla psiche del ragazzo. Mezzala, interno o esterno d’attacco, in questi mesi l’argentino si è più o meno disimpegnato in posizioni differenti, dando un apporto decisivo alla fase offensiva nervionenses.

GABBIADINI COME PIRLO: È LUI IL MAGO DELLE PUNIZIONI

Davvero un peccato, ragionando a posteriori, aver perso un calciatore come lui in Serie A. Genoa e Milan si erano goduti le sue skills solo a tratti, negli anni in cui Ocampos faceva la spola tra Italia e Francia.

Cresciuto nel vivaio del River Plate, il classe 1984 originario di Buenos Aires si era trasferito in Europa per giocare con il Monaco, ma qualche stagione dopo ha vestito anche i colori del Marsiglia. Il vero salto di qualità però è arrivato solo in Spagna, dove si sta confermando come uno dei centrocampisti più forti dell’intero campionato

BUNDESLIGA: I 5 SPAREGGI PIÙ EMOZIONANTI DI SEMPRE

Per restare sempre aggiornati, seguici su Instagram e Facebook