Neymar al Milan: la verità sul super colpo di mercato

Neymar al Milan è l’ultima clamorosa indiscrezione di mercato che sta facendo sognare i rossoneri, con il brasiliano dato in uscita dal PSG: ma c’è da fidarsi?

Il mercato è appena iniziato, ma da settimane tiene ormai banco la storia relativa al futuro di Neymar: il fuoriclasse brasiliano del PSG sarebbe, secondo varie fonti, ormai ritenuto non più necessario alla squadra francese, e in procinto di trasferirsi altrove.

Dove? Beh, i tifosi italiani sperano proprio qui in Serie A, e già negli scorsi giorni era emersa la voce che lo stesse trattando la Juventus, rivelatasi però senza alcun fondamento. Ora, però, dal Brasile e dalla Francia viene tirato in ballo il Milan come possibile acquirente del campione verdeoro. Cosa sta succedendo? Capiamolo insieme.

Neymar al Milan: perché può lasciare il PSG

La situazione di Neymar a Parigi oggi è sicuramente meno solida di quanto lo sia stata negli scorsi anni: dopo l’ultimo rinnovo, il peso specifico del club si è spostato pesantemente verso Mbappé, e anche a causa dei comportamenti extra-campo e dei frequenti infortuni il brasiliano non gode più dello status di stella assoluta e indispensabile al progetto.

Tutte cose che si sanno ormai da qualche tempo, in particolare in virtù del cambio di prospettiva che il PSG sta adottando con Luis Campos al comando e il quasi certo arrivo di Christophe Galtier in panchina. Una volta insediatosi, il nuovo allenatore dovrà valutare la rosa e decidere chi confermare e chi no, ma il tecnico francese potrebbe non trovarsi a proprio agio con troppe “prime donne”, e sulle eventuali cessioni illustri sarebbe sicuramente appoggiato da Campos.

Neymar al Milan: cosa c’è di vero

Veniamo al punto: il trasferimento Neymar al Milan. La notizia è stata lanciata ieri dal giornalista Rafael Reis nella sua rubrica di calciomercato sul noto sito brasiliano UOL. Reis, però, ha subito messo in guardia i lettori: il Milan non ha la capacità finanziaria per acquistare Neymar dal PSG, e deve sperare nella buona volontà del club francese.

Tradotto: convincere il PSG a cedere il giocatore in prestito, pagando una gran parte dei 36 milioni di euro stagionali previsti dal suo contratto. Coprire interamente questa cifra è chiaramente fuori discussione per il Milan: lo stipendio del 10 verdeoro rappresenta quasi la metà del monte ingaggi lordo totale dei rossoneri, nella cui rosa nessun guadagna più dei 7 milioni l’anno di Ibrahimovic.

Anche immaginando un prestito dei paragini con gran parte dell’ingaggio pagato, questa cifra dovrebbe corrispondere alla quasi totalità dello stipendo del giocatore: un’ipotesi che non configura alcun vantaggio per il PSG, e che pertanto pare impraticabile.

Non a caso, la stampa internazionale è molto più focalizzata su un altro possibile approdo per Neymar, molto più comprensibile in base a ragionamenti puramente economici: sul brasiliano ci sarebbe il Chelsea, chiamato a Stamford Bridge anche dal connazionale Thiago Silva.