Mondiali 2022, la Danimarca come gioca: modulo e calciatori

Danimarca che si presenta in grande spolvero a questi Mondiali in Qatar, andiamo a scoprire tutti i segreti della squadra semifinalista all’ultimo Europeo. 

Un percorso quasi immacolato nelle qualificazioni mondiali, una squadra che non ha apparenti punti deboli, alcuni giocatori che se in palla sono del tutto fuori scala: la Danimarca è nello stesso girone della Francia, ma negli ultimi scontri diretti ha fatto decisamente meglio dei Bleus.

Mondiali 2022, la squadra della Danimarca

Sembra una squadra in missione, quella danese. Da quando Christian Eriksen stava per morire, letteralmente, nel giugno del 2021 durante la drammatica partita contro la Danimarca all’Europeo.

L’immagine del gruppo che copre il suo numero 10 mentre è sottoposto ai soccorsi, Kjaer che consola la moglie di Eriksen da grande capitan, e poi una dopo l’altra, le vittorie sul campo fino alla semifinale persa di misura contro l’Inghilterra: la Danimarca è anche una squadra-simpatia, inevitabilmente.

Eriksen si è ripreso e giocherà il suo terzo mondiale, stella di una squadra solidissima che, appunto, nelle qualificazioni mondiali ha inanellato 9 vittorie su 9 incontri prima di scivolare nell’ultima inutile sfida contro la Scozia. Il tutto subendo appena 3 gol.

La squadra che tenterà di essere una mina vagante ai Mondiali è all’incirca la stessa che ha sfiorato la finale all’Europeo. Qualcuno di quei giocatori ha avuto un netto calo di forma nel frattempo, tipo Damsgaard, mentre altri invece sono cresciuti tantissimo.

Specialmente a centrocampo la completezza della Danimarca è invidiabile. A parte l’uomo-ovunque Eriksen, geometrie e fosforo anche su calcio piazzato, la coppia Hojbjerg-Delaney è affiatata e consente varie dinamiche al commissario tecnico Hjulmand. Hojbjerg nello specifico è un pretoriano di Conte al Tottenham e attende l’esplosione ad altissimo livello.

Il più in palla però è l’ex Bologna Skov Olsen, che al Bruges ha fatto davvero faville, anche in Champions League: già 6 gol in stagione per lui, coi belgi qualificati agli ottavi della massima competizione europea. Tutto da testare ai mondiali, dove ogni partita è fondamentale.

Davanti forse è l’unico reparto davvero scoperto, perché Dolberg non sta per niente entusiasmando al Siviglia, ma in Nazionale si trasforma come all’Europeo dello scorso anno. Le alternative sono Braithwaite e Poulsen, anche loro sempre utili alla causa.

Dietro, il solito blocco capitanato da Schmeichel in porta e da Kjaer in difesa, affiancato da Christensen e Andersen. Gente tosta e solida, come tutta la Danimarca, la vera mina vacante in Qatar.

Formazione Danimarca Mondiali 2022

DANIMARCA (3-4-2-1): Schmeichel; Andersen, Kjaer, A.Christensen; Wass, Hojbjerg, Delaney, Maehle; Skov Olsen, Eriksen; Dolberg. All. Hjulmand