Milan primo in classifica: tifosi scatenati per un nome a sorpresa

Milan ok contro il Verona, ma i tifosi parlano tutti di un nome inaspettato. Di chi si tratta e perché ha attirato l’attenzione dei supporters rossoneri.

Il Milan ha fatto il suo dovere contro il Verona e ha battuto di misura i veneti con il risultato di uno a zero. Ai padroni di casa è bastato un gol di Rafael Leao per regolare i conti contro la squadra di Marco Baroni dopo un evidente errore della difesa avversaria che ha lasciato a Olivier Giroud e al portoghese tutto lo spazio necessario per andare a segno. Nel secondo tempo, entrambe le squadre hanno provato a spostare il punteggio, ma alla fine ha semplicemente resistito il vantaggio siglato dall’ex Lille che a campo aperto non ha fallito la chance per andare in rete. Stefano Pioli ha dovuto anche mischiare le carte e ha dovuto lanciare diverse seconde linee tra giovani e qualche calciatore che ha visto meno il campo. Tra questi c’è stato anche Luka Jovic: l’ex Real Madrid è entrato al 65esimo minuto per sostituire un Olivier Giroud visibilmente stanco dopo il tour de force delle ultime settimane, in cui ha dovuto anche combattere con un problema alla caviglia rimediato con la Francia.

La prova dell’ex giocatore della Fiorentina ha letteralmente diviso i tifosi del Milan in due diversi partiti: chi sostiene che la prestazione del centravanti sia stata positiva e chi, invece, continua a denigrarlo sui social. A dir il vero, la maggioranza stavolta ce l’hanno i primi: tanti supporters rossoneri hanno specificato che in futuro lo vedrebbero meglio al fianco di Rafael Leao anche rispetto a Giroud, e non è poco. Altri, invece, sostengono che ancora l’ex Eintracht è lontano dai livelli più alti in carriera e dalle belle prove che avevano spinto il Real Madrid ad acquistarlo a suon di milioni. La verità probabilmente sta nel mezzo: Jovic non può essere paragonato al calciatore devastante e che andava in gol con estrema regolarità, quel ragazzo che aveva abbagliato l’intera Bundesliga. Però, oggi si sono visti diversi miglioramenti sotto il profilo del gioco. Nei trenta minuti che ha avuto a disposizione, il serbo ha dimostrato di saper dialogare con la squadra, di regalare ottime sponde ai compagni e di poter essere decisivo a gara in corso. Ma non è l’unico che oggi potrebbe aver vissuto una giornata importante per la sua carriera.

LEGGI ANCHE Francesco Camarda chi è: il Milan ha in casa un piccolo Haaland

Milan non solo Jovic: i rossoneri scoprono Bartesaghi

Non è stata l’unica sostituzione operata da Pioli e che, in questo momento, fa parlare i tifosi. Il tecnico rossonero, infatti, ha scelto di far entrare al 75esimo minuto Davide Bartesaghi al posto di Alessandro Florenzi. Si tratta di un terzino fisico e moderno, di soli 17 anni che ha fatto vedere i primi scampoli del suo talento al battesimo di fuoco a San Siro. La sensazione è che sentiremo tanto parlare di lui nel prossimo futuro, perché le qualità per sfondare le ha tutte ed è pronto a dimostrarle sul campo.

Claudio Cafarelli
Claudio Cafarellihttps://www.minutidirecupero.it
Giornalista pubblicista, laurea in Economia, fondatore di Contrataque nel 2012 e di MinutiDiRecupero nel 2020. Appassionato di SEO e ricerca di trend, ho lavorato come copywriter e content manager per agenzie italiane e straniere con particolare attenzione alla scrittura e indicizzazione di contenuti. Dopo aver coltivato una lunga esperienza nella scrittura di trasmissioni televisive e radiofoniche, lavoro per l'agenzia di marketing digitale Jezz Media come responsabile editoriale per l'Italia. Mi occupo della costruzione di piani editoriali facendo riferimento ad analisi trend e volumi di ricerca in chiave SEO e della stesura ed ottimizzazione di articoli e testi per siti web. Appassionato di calcio ho lavorato a trasmissioni sportive in TV e radio e scritto per NapoliCalcioLive, PianetaNapoli, Virgilio Sport e calciomercato.it

Potrebbe interessarti anche: