HomeNotiziePagelle Milan-Lazio 2-0: Tonali e Tomori dominano

Pagelle Milan-Lazio 2-0: Tonali e Tomori dominano

Pagelle Milan Lazio: i rossoneri battono i biancocelesti e volano al primo posto in classifica insieme al Napoli.

Grande pomeriggio per il Milan, che batte la Lazio, ritrova Ibra e vola in testa alla classifica, vincendo il primo big match stagionale. Vediamo le pagelle del match.

Pagelle Milan Lazio: le pagelle dei rossoneri

Maignan 6 – Pomeriggio di ordinaria amministrazione per il francese, con gli attaccanti biancocelesti che non affondano mai.

Calabria 6,5 – Insuperabile in difesa, fa una partita ordinata e precisa, non andando mai in sofferenza.

Tomori 7 – Semplicemente insuperabile. Stravince il duello con Ciro Immobile, confermandosi uno dei centrali più forti del nostro campionato.

Romagnoli 6,5 – Torna titolare contro la “sua” Lazio e non sfigura, aiutato anche dalla prova sontuosa del reparto. Piano piano ritrova fiducia dopo il difficile finale della scorsa stagione.

Theo Hernandez: 6,5 – Quando spinge è semplicemente devastante. In tandem con Leao mette in crisi Marusic, dietro non soffre praticamente mai.

Tonali 7 – Il cervello della manovra milanista. Gioca tantissimi palloni e detta i tempi di gioco, finalmente sta entrando al meglio nei meccanismi della squadra rossonera.

Kessié 5.5 – Al ritorno disputa una buona partita, anche se pesa l’errore dal dischetto. Non ha ancora pieno ritmo partita, ma il ritorno dell’ivoriano è un’ottima notizia per Pioli. Dal 61′ Bakayoko 5 – Entra e rischia di prendere un rosso. Poi si fa male ed esce. Non un grande ritorno per il francese. Dal 74′ Bennacer sv

Florenzi 6 – Gioca alto a destra, col compito di dare equilibrio alla squadra. Fa il suo, senza eccellere e senza demeritare. Dal 61′ Saelemaekers 6 – Entra bene in partita, cercando qualche accelerazione e mantenendo alta l’attenzione della difesa biancoceleste.

Brahim Diaz 6 – Garantisce la solita qualità sulla trequarti, muovendosi tantissimo e cercando di pungere la difesa avversaria. Dall’80’ Ballo-Touré sv

Rafael Leao 7 – Ha il grandissimo pregio di sbloccare il match, mettendo in discesa la sfida per i rossoneri. Si fa trovare pronto quando chiamato in causa, alla mezz’ora esce per far posto al rientro di Ibrahimovic. Dal 60′ Ibrahimovic 7 – Rientra dall’infortunio e segna: difficile immaginare un ritorno migliore.

Rebic 7 – Confeziona due assist per Leao e Ibrahimovic, risultando decisivo per la vittoria rossonera. Da prima punta si muove tantissimo e gioca sempre con grandissima qualità.

LEGGI ANCHE: Milan, Messias non è pronto: Pioli spiega il perché

Pagelle Milan Lazio: buon esordio per Zaccagni

Reina 6 – Può poco sui gol, non ha evidenti colpe sulle reti subite.

Marusic 5 – Soffre continuamente la spinta di Leao e Theo Hernandez, mostrando evidenti difficoltà nel giocare a quattro. Dal 64′ Lazzari 6 – Non al meglio fisicamente, da più copertura rispetto a Marusic, ma non garantisce una spinta adeguata.

Luiz Felipe 5,5 – In affanno con la velocità e l’imprevedibilità di Rebic, paga la brutta prova collettiva risultando spesso in affanno.

Acerbi 5,5 – Come il compagno di reparto, va spesso in affanno con gli attacchi del Milan.

Hysaj 5,5 – Sulla sua fascia il Milan spinge di meno, ma l’albanese non si fa praticamente mai vedere in fase offensiva.

Luis Alberto 5 – Troppo fumoso, sbaglia tanti palloni a centrocampo e la sua assenza si sente tremendamente per i biancocelesti.

Leiva 5 – Pomeriggio difficile per il brasiliano, che va in difficoltà con un occhio a Brahim e l’altro a Tonali e Kessié che si inseriscono.

Milinkovic-Savic 5,5 – Prova a combattere a centrocampo, ma senza riuscire a incidere in maniera decisa. Dal 75′ Basic sv

Pedro 5 – Lo spagnolo prova a darsi da fare, ma risulta impacciato e confusionario e non trova mai la giusta posizione per far male al Milan. Dall’84’ Raul Moro sv

Immobile 4,5 – È un Immobile ancora in versione Nazionale. L’attaccante biancoceleste non è al meglio e soffre tantissimo il duello con Tomori. Davanti non si vede, in difesa provoca il rigore poi sbaglia da Kessié. Giornata da dimenticare in fretta. Dall’84’ Muriqi sv

Felipe Anderson 5 – Non entra praticamente mai in partita, aggirandosi per il campo come un fantasma e non pungendo praticamente mai. Dal 64′ Zaccagni 6 – Prova a dare un po’ di brio alla manovra, ma è una goccia d’acqua nel deserto. Comunque buon esordio per l’ex Verona.

Tabellino Milan Lazio

MARCATORI: 45′ Rafael Leao (M), 66′ Ibrahimovic (M).

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessié (dal 60′ Bakayoko, dal 74′ Bennacer), Tonali; Florenzi (dal 60′ Saelemaekers), Brahim Diaz (dall’80’ Ballo-Touré), Leao (dal 60′ Ibrahimovic); Rebic. All. Pioli.

LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic (dal 64′ Lazzari), Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj, Milinkovic-Savic (dal 75′ Basic), Leiva, Luis Alberto; Pedro (dall’84’ Moro), Immobile (dall’84’ Muriqi), Felipe Anderson (dal 64′ Zaccagni). All. Maurizio Sarri.

ARBITRO: Daniele Chiffi di Padova.

AMMONITI: Marusic (L), Reina (L), Hysaj (L), Bakayoko (M).

ESPULSO: a fine partita Sarri (all. L) per proteste

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti