HomeSerie APerché Lucas Leiva è così centrale nella Lazio

Perché Lucas Leiva è così centrale nella Lazio

Da quando Lucas Leiva è tornato a dirigere la mediana, La Lazio ha cominciato a volare: segno evidente dell’importanza di questo giocatore, il cui lavoro non sempre viene riconosciuto

Dopo i primi mesi altalenanti, la Lazio è tornata la schiacciasassi della scorsa stagione. Esaurito il girone di Champions League, chiuso al secondo posto alle spalle del Borussia Dortmund, la squadra di Inzaghi ha potuto nuovamente preparare una gara alla settimana e in più ha ritrovato diversi giocatori (mancati nelle settimane precedenti per via del Covid o di alcuni infortuni). Recuperata quindi la migliore condizione, la compagine laziale ha infilato ad inizio 2021 una serie di 6 vittorie consecutive che l’hanno riportata al quarto posto a pari punti con la Roma.

Stipendi allenatori Serie A 2020 2021: la classifica

Una rimonta Champions arrivata grazie al miglioramento delle prestazioni di tutta la squadra, ma con qualche individualità che ha spiccato in particolare. Ovviamente è impossibile non citare i tre tenori biancocelesti (Immobile, Luis Alberto e Milinkovic-Savic), ma ci sono stati altri giocatori altrettanto importanti. Tra questi Lucas Leiva, il cui lavoro di qualità, quantità e intelligenza tattica è stato fondamentale per ritrovare quegli equilibri che lo scorso anno avevano proiettato la Lazio addirittura verso la corsa scudetto.

Lucas Leiva
Fonte: @leivalucas (Instagram)

Lazio-Torino, rinvio o vittoria tavolino?

Quantità e qualità: Lucas Leiva è il faro della Lazio

L’incidenza di Lucas Leiva sulle sorti della Lazio può essere spiegata facilmente guardando i numeri di questa stagione. Il brasiliano ha iniziato la stagione non al massimo della condizione, per via di un infortunio al ginocchio rimediato nella parte finale dello scorso campionato. Un problema fisico che ha condizionato lui e di conseguenza la squadra, che ha vinto solo 4 delle prime 9 gare di campionato. In seguito ha saltato tre gare per infortunio, nelle quali i biancocelesti hanno raccolto solo 4 punti. Quando l’ex Liverpool è tornato a pieno regime, invece, la squadra di Inzaghi ha conosciuto solo la vittoria.

Non una coincidenza, ma la certificazione di quanto Lucas Leiva sia il motore della mediana laziale. Un giocatore in grado di avviare con qualità la manovra, dare la giusta protezione alla difesa e risolvere per lo più a proprio favore i duelli con i centrocampisti avversari. La sua è quindi una presenza non particolarmente appariscente, ma tremendamente efficace.

Quando Lucas Leiva manca, la Lazio soffre

L’importanza di Lucas Leiva si può notare sia quando gioca che, soprattutto, quando non è in campo. Senza il suo faro, infatti, la Lazio non riesce ad esprimersi in modo ottimale e lo ha dimostrato ampiamente nella seconda parte della scorsa stagione. Alla ripresa dopo il lockdown i biancocelesti avevano le carte in regola per giocarsi lo scudetto, ma hanno avuto un crollo verticale per poi chiudere la stagione con un onorevole quarto posto.

Un calo dovuto a tante assenze, tra cui quella proprio di Lucas Leiva. L’ex giocatore del Liverpool ha saltato 9 delle ultime 12 partite per il già citato infortunio al ginocchio, giocando 3 gare in condizioni precarie. Un periodo che ha segnato in negativo la stagione biancoceleste, dato che ha rimediato ben 6 sconfitte. Senza il brasiliano in mezzo al campo, ha perso quell’equilibratore capace di innescare al meglio le frecce offensive a disposizione di Inzaghi senza rinunciare alla solidità difensiva. La sua assenza è stata colmata da Parolo e Cataldi: due elementi volenterosi, ma con un livello inferiore a quello dell’ex Liverpool.

Per alimentare il sogno Champions, quindi, Inzaghi non deve solo sperare nella continuità sotto porta di Immobile e nelle giocate in mezzo al campo di Luis Alberto e Milinkovic-Savic. Sarà fondamentale anche la presenza di Lucas Leiva: giocatore che magari non regala titoli ai giornali, ma certamente porta tanti punti alla sua squadra.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti