HomeCalciomercatoAsse di mercato Roma-Barcellona: Lenglet offerto ai giallorossi

Asse di mercato Roma-Barcellona: Lenglet offerto ai giallorossi

Clement Lenglet, in uscita dal Barcellona, potrebbe finire alla Roma: i blaugrana vogliono usarlo per sbloccare la trattativa Pellegrini

Potrebbe esserci la Roma nel futuro di Clement Lenglet. Il difensore centrale del Barcellona ormai da tempo è stato messo ai margini della rosa blaugrana, non concretamente  – nel senso che spesso è stato utilizzato – ma astrattamente. Infatti, da tempo il calciatore sa di non far parte dei piani futuri del club.

LEGGI ANCHE: Convocati Italia Europei 2021: i 26 scelti da Roberto Mancini

Così il Barcellona sta cercando di trovargli una sistemazione. La Roma, in tal senso, sarebbe l’ideale visto che in casa giallorossa c’è un calciatore che ai catalani piace molto. Si tratta di Lorenzo Pellegrini, centrocampista che dalle parti del Camp Nou vedono come perfetto piano B a Wijnaldum, affare sfumato per ‘colpa’ dell’inserimento del PSG.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Clement Lenglet (@clement_lenglet)

Lenglet alla Roma: la situazione

Le dinamiche dell’ipotetico arrivo di Lenglet alla Roma, tuttavia, non sono ancora molto chiare. Infatti il centrale francese ha un contratto col Barcellona in scadenza 2026 e quindi, almeno sulla carta, rimane comunque un asset economico molto importante.

LEGGI ANCHE: Calendario Europei 2021: calendario, date, partite e gironi

Secondo Mundo Deportivo, i blaugrana avrebbero comunque deciso di inserirlo come parziale contropartita nell’eventuale pacchetto comprendente l’offerta da recapitare per Pellegrini, giacché a Barcellona non sarebbero molto propensi a scucire gli almeno 30 milioni di euro richiesti dalla Roma.

LEGGI ANCHE: Le guide ai gironi degli Europei 2021: squadre, calendario e partite

Anagraficamente, Lenglet sarebbe un elemento particolarmente spendibile in chiave giallorossa, visto che potrebbe tranquillamente giocare in mezzo a una retroguardia a quattro, peraltro ritornando alle origini visto che, nella stagione appena finita, Koeman lo ha spesso impiegato, mettendoli in difficoltà, in una difesa a tre.

Un centrale di livello

Nonostante tutto, Lenglet rimane un centrale di livello assoluto. Arrivato a Barcellona nell’estate del 2018 per quasi 36 milioni di euro, il francese altro non è che una delle tante intuizioni di Monchi. Il direttore generale del Siviglia lo portò in Andalusia l’anno prima, pagandolo solo 4,6 milioni di euro dal Nancy. Un vero colpo di mercato che, ovviamente, ha portato l’ennesima enorme plusvalenza.

LEGGI ANCHE: Martin Garrix e gli U2 hanno realizzato la canzone ufficiale di Euro 2021

A Barcellona Lenglet aveva cominciato bene. La prima stagione, sotto Ernesto Valverde, fu particolarmente positiva e gli permise di affermarsi anche in nazionale. Nella seconda, invece, ha un po’ subito l’andamento scostante di tutta la squadra, ma la coppia di centrali con Piqué continuava a essere un riferimento per i blaugrana.

LEGGI ANCHE: Stadi Europei 2021: tutti gli impianti del torneo

In quest’ultima annata invece ha giocato veramente tanto – 48 presenze, quasi 3700 minuti di impiego – ma spesso ha girato su livelli molto più bassi rispetto a quelli abituali. Questo, paradossalmente, è il motivo per il quale la Roma dovrebbe e potrebbe approfittarne, visto che Lenglet avrebbe tutti i mezzi per fare bene in un campionato come la Serie A.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Clement Lenglet (@clement_lenglet)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

75387536bf8277a4a0c328b6d3d9d91b?s=90&d=mm&r=g
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti