Asllani arriva a Milano… ma è del Milan

maldini milan
Fonte: Image Photo

Asllani è arrivato a Milano, o meglio: gli Asllani sono arrivati a Milano. Nella prossima stagione giocherano uno all’Inter e l’altra al Milan.

Asllani ha firmato e l’anno prossima vestirà la maglia della squadra più importante di Milano: quale? Beh, dipende da come la vedete voi: perché se da un lato si sta parlando molto dell’acquisto di Kristjan Asllani da parte dell’Inter, dall’altro ieri il Milan ha ufficializzato Kosovare Asllani, fortissima attaccante svedese per la squadra femminile.

Un vero e proprio colpo, con i rossoneri che si assicurano una delle migliori giocatrici in Europa, strappandola al Real Madrid e portando in Italia un nome che può essere veramente decisivo per riequilibrare la corsa scudetto, che ormai da cinque stagioni è monopolio della Juventus.

Chi è Kosovare Asllani, la nuova punta del Milan

Contratto in rossonero fino al 2024, i tifosi milanisti potranno ammirare “Kosse” già a partire dalla prossima settimana agli Europei femminili, dove rappresenterà la sua Svezia. Attaccante classe 1989, in patria è considerata la Zlatan Ibrahimovic del calcio femminile, non solo per il ruolo e il carisma, ma anche per le origini balcaniche.

Kosovare Asllani è nata a Kristianstad, nella Scania, e da giovanissima ha praticato anche l’hockey su ghiaccio, molto popolare in Svezia, prima di dedicarsi al calcio. Ha iniziato nelle giovanili del Vimmerby, e poi nel 2007 ha esordito nel Linkoping, mettendosi in mostra come uno talento eccezionale e guadagnandosi, a soli 21 anni, il trasferimento nel prestigioso campionato statunitense, firmando col Chicaco Red Stars.

È poi tornata in Svezia, prima al Linkoping e poi al Kristianstad, iniziando una proficua carriera in Europa. L’esplosione è arrivata tra il 2012 e il 2016, quando si è trasferita al Paris Saint-Germain, in concomitanza proprio con l’arrivo a Parigi di Ibrahimovic; nello stesso periodo, ha raggiunto grande fama in patria grazie al documetario Den andra sporten, che l’ha vista protagonista. Successivamente ha vestito anche le maglie di Manchester City, di nuovo Linkoping e infine Real Madrid.

Attaccante dalle grandi abilità tecniche e realizzative, Kosovare Asllani oscilla tra il ruolo di trequartista e quello di punta centrale, e generalmente può essere identificata come un falso 9. Nel suo curriculum troviamo due campionati, due coppe nazionali e una supercoppa con il Linkoping, oltre a due medaglie d’argento olimpiche (Rio 2016 e Tokyo 2020) e un’Algarve Cup con la Svezia.

Kosovare Asllani e Kristjan Asllani sono parenti?

A questo punto in tanti vi starete chiedendo questa cosa: i due Asllani delle milanesi sono in qualche modo parenti? La risposta ovviamente è no, visto che come abbiamo scritto la milanista Kosovare Asllani è svedese, mentre l’interista Kristjan Asllani è albanese.

Ovviamente, entrambi sono di origine albanese, come si può evincere dal cognome che li accomuna, anche se la nuova giocatrice rossonera è per la precisione kosovara (una cosa che si puà facilmente cogliere anche dal suo nome di battesimo). L’attaccante della Svezia è comunque molto legata alla terra d’origine della sua famiglia, al punto da portare l’aquila bicefala dell’Albania tatuata sulla caviglia.