Le curiose statistiche di Alex Sandro e Cuadrado

Juventus, i due esterni Alex Sandro e Cuadrado sono protagonisti di due dati statistici curiosi, che esemplificano la stagione dei due giocatori bianconeri.

Dopo anni di dominio, la Juventus sta vivendo una stagione complessa. Lo scudetto è ormai una chimera, la realtà è un posto in Champions League da difendere con le unghie e con i denti. Tra i problemi di questa stagione c’è stato il rendimento altalenante di molti singoli, nonché le tante assenze che hanno colpito i bianconeri.

Due punti fissi però dello scacchiere di Andrea Pirlo sono i due laterali Juan Cuadrado e Alex Sandro. Il colombiano è stato spesso uno dei più positivi nella Juventus, giocando sia da esterno basso che alto. Il brasiliano anche è stato una pedina preziosa, adattato praticante in tutti i ruoli della difesa a seconda delle esigenze.

La vena realizzata di Alex Sandro

Contro il Parma per il brasiliano è arrivata una doppietta a dir poco sorprendente. Un contributo inatteso, da un giocatore che però si è sempre fatto trovare pronto per tutta la stagione, salvo alcuni passaggi a vuoto.

Stando ai dati Opta, quella di ieri è la prima doppietta con la Juventus per Alex Sandro e, più in generale, la sua prima doppietta in un campionato professionistico in carriera. Ieri sera il brasiliano ha segnato tanti gol quanto nelle sue precedenti 115 partite, contando ogni competizione in cui il verdeoro ha giocato.

LEGGI ANCHE: Raspadori, le parole di De Zerbi guidano la sua ascesa

Da quando è arrivato alla Juventus, Alex Sandro ha vissuto una parabola discendente. Dopo un’ottima prima stagione in bianconero ha vissuto annate difficili, ma quest’anno sta finalmente facendo rivedere il vecchio Alex Sandro, anche se ancora a intermittenza. Chissà se l’inattesa doppietta di ieri potrà regalare ai tifosi bianconeri il Sandro ammirato al Porto e all’esordio con la maglia della Juventus.

Cuadrado assist-man

Uno dei grandi protagonisti di questa stagione bianconera è Juan Cuadrado. Con i due assist di ieri sera, il colombiano è salito in testa alla classifica dei passaggi vincenti in Serie A, con ben 9 assist. Sempre secondo i dati Opta, l’ultimo difensore a fare altrettanti passaggi vincenti fu un altro colombiano, Pablo Armero, nella stagione 2011/12.

LEGGI ANCHE: Mandragora ha cambiato il centrocampo del Torino

Nessuno, in Europa, ha fatto come lui in stagione. Un dato impressionante, esemplificativo dell’importanza del colombiano nella Juventus. Spostando il mirino dalla Serie A a tutte le competizioni, Cuadrado è a quota 16 assist totali in stagione. Un dato che lo rende il miglior juventino dal post calciopoli in questo particolare, davanti al suo mister, Andrea Pirlo, che ne ha collezionati 13.

L’altra faccia della medaglia del record di Cuadrado è però lo 0 nella casella dei gol segnati. Un dato sorprendente quasi quanto i 16 assist per un giocatore sempre presente e cruciale nella fase offensiva.

La stagione di Alex Sandro e Cuadrado

I due dati statistici mettono in mostra dei spunti di riflessione riguardo i due giocatori. Partendo dal brasiliano, viene da chiedersi se la chiave per rivedere l’Alex Sandro devastante del primo anno in bianconero sia spostarlo qualche metro più avanti. Nell’iniziale difesa a 3 varata da Pirlo, Alex Sandro prometteva di poter avere nuova linfa agendo da quinto da centrocampo. Poi però il campione del mondo è tornato a schierare la retroguardia a 4 e Sandro è tornato a fare il terzino.

L’exploit di ieri sera riporta però in auge il discorso: Alex Sandro potrebbe rendere di più con maggiore libertà offensiva? La domanda per il momento è destinata a rimanere senza risposta, ciò che è sicuro è che sarebbe interessante vedere il brasiliano in uno scenario del genere.

LEGGI ANCHE: L’Europeo 2021 rischia di perdere alcune sedi

Per quanto riguarda Cuadrado invece, la sensazione è che il colombiano sia un giocatore costantemente sottovalutato in casa Juventus. Tra le punte di diamante dei bianconeri non viene mai citato l’ex Fiorentina, che anzi in ogni finestra di mercato viene quasi sempre dato per partente. Invece Cuadrado rimane sempre intoccabile e, col passare degli anni, diventa una pedina sempre più irrinunciabile per la Juventus.

È arrivata l’ora di riconoscere a Cuadrado il reale apporto che ha dato e sta continuando a dare alla Juventus. Il colombiano è una pedina fondamentale della Juventus, uno di quelli intorno a cui la Vecchia Signora dovrà costruire il proprio futuro per tornare a dominare come ha fatto negli ultimi anni.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!