venerdì, Aprile 12, 2024

É il caos intorno al trasferimento di Alphonso Davies

Alphonso Davies è al centro di una...

L’Empoli è un altro miracolo di Nicola

La salvezza dell’Empoli potrebbe essere l’ennesimo miracolo...

Che cosa sta cucinando questo Gasperini

Gasperini e la sua Atalanta hanno espugnanto...

Jovic Fiorentina già ai saluti: i motivi dell’addio

CalciomercatoJovic Fiorentina già ai saluti: i motivi dell'addio

Jovic era arrivato per sostituire idealmente Vlahovic e dare a Italiano il centravanti di cui aveva bisogno, ma la sua avventura a Firenze pare già conclusa.

È già finita. Luka Jovic lascerà la Fiorentina nei prossimi giorni, dopo appena sei mesi dal suo arrivo in viola, sostiene oggi la Gazzetta dello Sport. La notizia era nell’aria già da un po’, e nella giornata di ieri anche la stampa sebra aveva confermato che il rapporto tra il centravanti di 25 anni e la squadra di Firenze forse ormai compromesso.

Una decisione abbastanza significativa di quanto il sebro abbia deluso in questa prima parte di stagione, se consideriamo le vantaggiosissime condizioni a cui era arrivato in estate. Jovic, infatti, si era trasferito alla Fiorentina a titolo gratuito, con il Real Madrid che si era impegnato a pagargli metà stipendio (2,5 milioni di euro a stagione) per i successivi due anni, ovvero per tutta la durata del contratto con i viola. Ma, evidentemente, il club di Commisso non ritiene che la spesa, per quanto limitata, valga il giocatore.

Jovic lascia la Fiorentina: rottura con Italiano

Al centro di tuto ci sarebbe una rottura tra il giocatore e il suo allenatore, Vincenzo Italiano, profondamente deluso per le prestazioni di Jovic, in particolare nell’ultima partita persa 2-0 in casa della Roma. “Prestazioni troppo indolenti per un ex campione caduto in disgrazia” riporta la Gazzetta, secondo cui Italiano avrebbe perso la pazienza con il suo centravanti.

Che i numeri di Jovic siano molto lontani dalle aspettative sul suo conto (e dallo stipendio che percepisce) è sotto gli occhi di tutti. L’allenatore gli ha dato la massima fiducia possibile, schierandolo in bene 25 occasioni tra tutte le competizioni: Jovic ha saltato appena due partite, una per ragioni fisiche e l’altra per scelta tecnica, ma non ha mai convinto. Il suo bottino è di 7 gol e 1 assist, con ben 4 realizzazioni in Conference League, ma in Serie A è stato decisamente impalpabile.

Ora, con l’infortunio occorso ad Arthur Cabral (sarà indisponibile fino a metà febbraio almeno), Italiano si ritrova ad avere a disposizione solo Jovic e Kouamé, che però non è una punta centrale vera e propria. Dall’addio di Vlahovic un anno fa, la Fiorentina non è stata in grado di trovare un centravanti affidabile, e quella di Jovic è ormai l’ennesima delusione. Italiano vuole una punta efficace e funzionale, e cedere l’attuale numero 7 potrebbe essere l’unico modo per fare cassa e trovare un’alternativa valida.

Cosa comunque non semplice, dato che ormai la carriera di Jovic pare in caduta libera. Dopo l’eccellente stagione 2018/2019 trascorsa all’Eintracht Francoforte, la puta serba passò al Real Madrid per 63 milioni di euro, ma da allora è divenuto irriconoscibile. In Spagna non ha praticamente mai giocato, e anche il ritorno in prestito al suo vecchio club non ha visto alcun segno di resurrezione. Nelle ultime tre stagioni e mezza, Jovic ha segnato appena 14 gol. Chi potrebbe investirci altri soldi ora, pagandogli anche quei 2,5 milioni l’anno che gli garantisce la Fiorentina fino al 2024?

Potrebbe interessarti anche:

Check out other tags:

Gli articoli più letti