Jankto fa coming out: “Sono omosessuale, non voglio più nascondermi”

0
jankto sampdoria
Image Photo Agency

Jankto, ex giocatore di Ascoli, Udinese e Sampdoria, ha rivelato su Instagram la sua omosessualità. Si tratta di uno dei rari casi nel calcio europeo.

“Ciao, sono Jakub Jankto. Sono omosessuale e non voglio più nascondermi”. Una frase semplice, con un effetto importantissimo per il mondo del calcio maschile: poco fa, tramite un video su Instagram, Jakub Jankto ha rivelato a tutti di essere omosessuale.

Un momento storico, perché seppure il 27enne centrocampista ceco non è il primo calciatore della storia a fare coming out, di sicuro è il più importante giocatore professionista europeo a rivelare al mondo di non essere eterosessuale. Sebbene oggi sia tornato a giocare in patria nello Sparta Praga, in prestito dal Getafe, da giovane Jankto è stato un ottimo talento in Serie A, vestendo le maglie di Ascoli, Udinese e Sampdoria.

“Come chiunque, ho le mie forze. Ho le mie debolezze. Ho una famiglia. Ho degli amici. Ho un lavoro che ho svolto al mio meglio per anni, con serietà, con professionalità e passione. – dice, nel video pubblicato sui social – Come chiunque, anche io voglio vivere liberamente. Senza paura. Senza pregiudizio. Senza violenza. Ma con amore”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jakub Jankto (@jakubjanktojr)

Chi è Jakub Jankto: la carriera

Nato il 19 gennaio 1996 a Praga, Jankto è un esterno sinistro offensivo cresciuto nel vivaio dello Slavia Praga, è arrivato in Italia nel 2014 per giocare nelle giovanili dell’Udinese. Dopo un anno in prestito all’Ascoli, tra il 2016 e il 2021 si è affermato in Serie A con le maglie dei friulani e della Sampdoria. Nell’estate del 2021 è stato ceduto al Getafe, nella Liga spagnola, per 7 milioni di euro, ma ha trovato poca fortuna e quest’anno è passato in prestito allo Sparta Praga.

45 presenze e 4 reti al momento all’attivo con la Repubblica Ceca, ha preso parte agli ultimi Europei con la sua nazionale, giocando in tutte e tre le partite dei gironi. Oltre alla carriera da calciatore, in Italia si è fatto conoscere anche per un particolare talento come pittore.

Jankto non è il primo calciatore a fare coming out, anzi negli anni recenti questo sta accadendo sempre più spesso anche in Europa, uno degli ambienti tradizionalmente più complicati in cui parlare di omosessualità. Nel maggio 2022, il giovane giocatore del Blackpool Jake Daniels era diventato il primo caso di calciatore professionista in Europa a rivelare di essere omosessuale, dopo 32 anni dopo Justin Fashanu.

A cambiare le cose, però, è stato senza dubbio Josh Cavallo, il giovane difensore australiano che nel’ottobre 2021 ha parlato al mondo della sua omosessualità, ottenendo grande risalto a livello globale, e trasformandosi in un alfiere dei diritti gay nel calcio maschile. Al momento di fare il suo coming out, Daniels disse che era stato ispirato proprio da Cavallo.