HomeCalcio EsteroEuropaItalia Svizzera: 3-0 | Statistiche, migliore in campo e le parole di...

Italia Svizzera: 3-0 | Statistiche, migliore in campo e le parole di Mancini

Italia Svizzera: 3-0. Gli azzurri dominano la seconda gara del Girone A e si portano a quota sei punti. Stella del match Manuel Locatelli che, con due reti propiziate dagli assist di Berardi e Barella, sigla diversi record per la nazionale azzurra.

Contro una Svizzera mai davvero pericolosa, la nazionale di Mancini ha messo in mostra tutto il suo cinismo necessario a ottenere la seconda vittoria consecutiva nella competizione, la nona nelle ultime nove partite senza subire gol.

Leggi anche | Infortunio Chiellini | Tempi di Recupero | Quando rientra

Italia Svizzera: statistiche e curiosità

Italia Svizzera regala agli azzurri la seconda vittoria consecutiva nel campionato europeo con Manuel Locatelli in grande spolvero. 

La gara è la numero dieci per gli azzurri conclusa senza subire gol, nella quale il primo gol di Locatelli eseguito su assist di Berardi risulta essere il ventinovesimo segnato consecutivamente senza subire gol. 

Italia Svizzera di questa sera è l’incrocio numero cinquantanove tra le due squadre, contro nessuna squadra la svizzera ha giocato più partite. L’Italia è anche l’unica squadra contro cui la Svizzera ha vinto più di una volta in un torneo maggiore (due vittorie in tre sfide). 

Nel corso del mach si è anche distinto Giorgio Chiellini per due eventi particolari: nel corso del ventesimo minuto il centrale azzurro aveva segnato un gol in mischia sugli sviluppi da calcio d’angolo, annullato poi per tocco di mano dello stesso Chiellini. 

Quattro minuti dopo però, dopo aver collezionato la quattordicesima presenza negli Europei ed essere diventato il leader di questa particolare classifica nella storia della nazionale, è dovuto uscire per un infortunio al polpaccio, lasciando spazio ad Acerbi. 

Leggi anche | Quanto guadagnerebbero i giocatori in caso di vittoria dell’Europeo?

Italia Svizzera: Man of the Match

Migliore in campo di Italia Svizzera è certamente Manuel Locatelli, come sancito dall’Uefa e come testimoniato dal campo nel corso dei novanta minuti. 

I due gol segnati dal centrocampista del Sassuolo hanno confermato come la sua stagione sia di gran lunga la migliore della carriera, culminata con un Europeo giocato fino a questo momento da protagonista. 

Il primo gol di Manuel Locatelli in Italia Svizzera arriva con il primo tiro dell’intero primo tempo, e permette a Locatelli di presentarsi come terzo giocatore nella storia della nazionale a segnare una doppietta all’Europeo. 

Prima di lui c’erano riusciti Pierluigi Casiraghi contro la Russia nel 1996 e Mario Balotelli nel 2012 contro la Germania

Con il gol segnato nel primo tempo di Italia Svizzera, Manuel Locatelli diventa il più giovane marcatore della competizione europea attualmente in corso con 23 anni e 159 giorni. 

Leggi anche | Telecronisti Rai: la redazione completa

Italia Svizzera: le parole di Mancini 

Tra le altre statistiche selezionate da Opta, una riguarda il terzo gol della partita siglato da Ciro Immobile. L’attaccante della Lazio ha preso parte a 13 gol nelle ultime 11 presenze da titolare con la maglia della nazionale (8 reti, 5 gol). 

Al termine della partita che regala agli azzurri il primo posto nel girone e la sicurezza del passaggio agli ottavi, ha parlato Roberto Mancini: 

“La Svizzera è una squadra forte ed è stata una partita durissima. Abbiamo sofferto quando c’era da soffrire ma alla fine l’abbiamo meritata. L’abbiamo vinta pensando di volerla portare a casa a tutti i costi, loro lavorano bene ma li abbiamo costretti a sbagliare. La seconda partita in cinque giorni, i ragazzi sono stati bravissimi.”

E su Giorgio Chiellini: 

“Speriamo non sia nulla di grave, vedremo domani. Intanto domenica ci giocheremo il primo posto con il Galles, dovremo giocare per vincere. Dedico la vittoria a tutti quanti, a tutti gli italiani che soffrono anche in questo momento.”

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Simone Mannarino
Simone Mannarino
Classe '94 e laureato in Storia all'Università Statale di Milano, ama il calcio in ogni sua forma ed espressione. Alla costante ricerca di storie da raccontare che permettano di andare oltre ciò che vediamo tutte le domeniche.

Articoli recenti

Ricevi i nostri articoli su Telegram