Inter, l’arrivo di Thuram significa l’addio di Lukaku

marcus thuram
Fonte: Image Photo

L’Inter tratta Marcus Thuram, ma il suo arrivo sembra significare l’abbandono di Lukaku, praticamente invisibile in stagione e troppo costoso da trattenere.

L’Inter sembra essersi decisa ad affondare il colpo per Marcus Thuram, l’attaccante francese e figlio d’arte, da tempo nel mirino nerazzurro. Il suo contratto con il Borussia Monchengladbach scade a giugno, e su di lui ci sono gli occhi di tanti club, ma quelli di Marotta sembrano essere i più saldi sul giocatore.

L’acquisto del francese aggiungerebbe sicuramente esperienza e valore al reparto offensivo nerazzurro, ma aprirebbe chiaramente a una domanda: cosa fare di Romelu Lukaku? I due giocatori sono simili sotto molti punti di vista, e la decisione dell’Inter di andare a tutta sul francese, confermata oggi dalla Gazzetta dello Sport, sembra anticipare la fine della seconda esperienza in nerazzurro del belga.

Inter Marcus Thuram: il punto sulla trattativa

Ad oggi, il principale avversario dell’Inter per la corsa a Thuram è il Newcastle, un club emergente con cui i nerazzurri non hanno alcuna possibilità di vincere un’asta, data l’ampia disponibilità economica dei Magpies. Marotta ha però dalla sua parte qualche arma per spuntarla: ad esempio, è sul giocatore da più tempo, e può garantirgli un ruolo più centrale nella rosa (al Newcastle giocano già Isak, Wilson e Wood nello stesso ruolo).

Ciò non toglie che il club milanese dovrà fare un importante sacrificio economico, se vorrà avere il giocatore nella sua squadra nel prossimo futuro. Le cifre che circolano parlano di 35 milioni di euro complessivi al giocatore, frutto di 5 milioni di ingaggio annuale per cinque stagioni. Thuram diverrebbe il quarto giocatore più pagato della rosa, alla pari di Dzeko e Calhanoglu, e dietro solo a Lukaku, Brozovic e Lautaro Martinez.

Il piano nerazzurro è di convincere il giocatore ora, offrendogli di siglare un pre-accordo a gennaio per poi trasferirsi a Milano a partire da giugno, per giocare all’Inter nella prossima stagione. Il Newcastle invece lo vuole subito, ma proprio per questa fretta Thuram rischierebbe di trovarsi in Premier League a lottare per un posto da titolare in un reparto già molto affollato.

Thuram all’Inter, e Lukaku che fine fa?

L’arrivo di Marcus Thuram in nerazzurro però avrà una importante ricaduta tecnica sulla squadra, che riguarda la permanenza di Lukaku. Come detto, per avere un vantaggio concreto sul Newcastle, Marotta deve offrire al francese un posto da titolare sicuro, il che rende incompatibile la presenza del belga nella stessa rosa.

D’altronde, il confronto tra i due oggi è abbastanza impietoso. Lukaku è stato profondamente deludente sia nella prima parte di stagione col club (5 partite e 2 gol appena) che col Belgio ai Mondiali, e le sue condizioni fisiche lasciano molto a desiderare. Il rendimento dell’ex-Chelsea è assolutamente sproporzionato (in negativo) al peso del suo ingaggio e alle spese eventuali che l’Inter dovrebbe sostenere se volesse trasformare il prestito in un acquisto definitivo.

Stiamo parlando infatti di 8,5 milioni di euro netti all’anno, e anche se, come si legge in questi giorni, l’Inter dovesse chiedere il rinnovo del prestito per un altro anno, dovrebbe garantire almeno 10 milioni al Chelsea. Solo a quel punto si tornerà a discutere del suo acquisto a titolo definitivo, con il rischio concreto che l’operazione venga a costare molto di più di quanto si investirà nel più giovane Marcus Thuram. Che nel frattempo in questa stagione ha già realizzato 13 gol e 4 assist in 17 partite in Germania.