Stop Immobile: positivo al Covid l’attaccante della Lazio

Immobile di nuovo assente nella Lazio, e stavolta potrebbe volerci qualche giorno di più. L’attaccante è risultato infatti positivo al Covid.

Niente Venezia-Lazio per Ciro Immobile: il centravanti biancoceleste, 13 gol in campionato e vice-capocannoniere della Serie A dietro a Vlahovic, è infatti risultato positivo al Covid e non potrà quindi scendere in campo per il match previsto mercoledì pomeriggio alle 16.30.

Leggi anche | Altra tegola per la Salernitana: stop dell’Asl alla trasferta di Udine

L’attaccante si trova adesso in quarantena, dopo che già aveva dovuto saltare la scorsa partita, venerdì 17 dicembre contro il Genoa, a causa di una gastroenterite. La speranza, ora, è che non si riveli un focolaio all’interno della Lazio, simile a quello che ha già colpito la Salernitana, costringendo al rinvio della sfida di stasera contro l’Udinese.

Immobile positivo al Covid: cos’è successo

Immobile è comunque separato dal gruppo squadra già dal 15 dicembre: in quell’occasione si scoprì la positività della moglie Jessica, che costrinse il giocatore della Lazio ad effettuare un primo tampone, risultato però negativo. Un altro tampone negativo il giorno seguente, poi la gastroenterite che lo ha tenuto fuori dalla sfida col Genoa. Infine il tampone di lunedì 20 dicembre, i cui risultati sono arrivati solo martedì mattina: positività.

Infortunio Immobile
Fonte: Insidefoto

Immobile era già stato colpito dal Covid nel novembre 2020, restando assente per circa 19 giorni e saltando due partite con la Lazio. Lo scorso giugno, prima degli Europei, il giocatore era poi stato vaccinato assieme al resto della Nazionale: “A nome di tutti, ai sanitari che ci hanno fatto il vaccino, grazie davvero per l’ospitalità e per l’organizzazione. Siamo rimasti stupiti e siamo felici, siamo orgogliosi per averlo fatto e di essere d’esempio a tutti“.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Il vaccino contro il Covid, però, ha un’efficacia ritenuta non superiore ai sei mesi, che nel caso di Immobile scadevano proprio a dicembre. Nel caso della nuova variante Omicron, il vaccino viene generalmente ritenuto meno efficace già dopo il quinto mese, il che chiarisce bene come il calciatore della Lazio possa essersi di nuovo contagiato.

Immobile positivo al Covid: quando rientra

Capire i tempi di recupero dal Covid, specialmente quando si tratta di una nuova variante, non è semplice. Dai primi dati, sembra che la variante Omicron sia più contagiosa e dai tempi d’incubazione più brevi, ma dal punto di vista della malattia in sé non sembrano esserci grosse novità. Ciò significa che per negativizzarsi il giocatore della Lazio dovrebbe aver bisogno di circa due settimane.

Da questo punto di vista, il calendario della Serie A gli viene incontro: quella che si gioca questa settimana, tra oggi e domani, è l’ultima giornata di campionato del 2021; per riprendere le partite si dovrà attendere il 6 gennaio, cioè tra 16 giorni. In quell’occasione, la Lazio affronterà in casa l’Empoli.

LazioCagliari20210919ABAL0399
Fonte: Insidefoto

Leggi anche | Maledizione Europa per Conte: Tottenham fuori dalla Conference League senza giocare

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI