Il bilancio straordinario di Zlatan Ibrahimovic contro la Roma

Zlatan Ibrahimovic ha segnato 149 gol in 260 partite di Serie A, e domenica affronterà la Roma, squadra contro cui ha segnato il maggior numero di reti nel nostro campionato. 

La Roma sarà l‘avversaria del Milan nel match di Halloween di domenica sera, gara fondamentale per la classifica attuale e primo big match di una settimana di fuoco per i rossoneri. 

Dopo la Roma il Milan affronterà il Porto in Champions League e l’Inter nel derby, con Zlatan Ibrahimovic pronto a tornare tra i titolari dopo mesi di assenza forzata. 

Leggi anche | Il Napoli si gode la maturazione di Fabian Ruiz  

Ibrahimovic: un bilancio top contro la Roma 

Se la partita sarà uno spartiacque importante per la stagione di entrambe le squadre, il Milan potrà sicuramente contare su un bilancio top da parte di Ibrahimovic contro la Roma. 

Lo svedese ha segnato 10 gol in serie A contro i giallorossi – lo stesso numero di reti segnate contro Parma e Palermo – arrivando ad un totale di 12 gol e 4 assist se si considerano tutte le competizioni. 

L’ultimo gol in ordine di tempo segnato da Ibrahimovic contro la Roma risale alla scorsa stagione, a San Siro: il Milan pareggiò contro i giallorossi per 3-3 e Ibra segnò due reti. 

Il bilancio in maglia rossonera parla di sei partite giocate contro la Roma con sei gol segnati (tre doppiette) nonostante il primo anno (2010/11) lo svedese sia rimasto a secco nelle due sfide alla squadra della capitale. 

Una sfida partita da lontano

Questa personale sfida iniziò nel lontano 2003 quando, durante una doppia sfida di Champions League tra Ajax e Roma, Ibrahimovic segnò in Olanda certificando la vittoria dei lancieri anche con un assist (2-1 per l’Ajax). 

A seguire, Ibra si trasferì in Italia dando inizio al conteggio di reti segnate contro i giallorossi in Serie A nel secondo anno con la maglia della Juventus. Risale infatti alla stagione 2005/06 il primo gol contro i giallorossi, durante un Roma – Juventus che terminò 1-4 per i bianconeri (Ibra segnò e fornì un assist durante la partita). 

Negli anni successivi questo feeling speciale con la Roma proseguì: quattro gol segnati ai giallorossi con la maglia dell’Inter, altri sei segnati con la maglia del Milan e diverse prestazioni decisive. 

Leggi anche | Paulo Dybala ha raggiunto la piena maturità?  

Ecco l’elenco completo delle sfide di Ibrahimovic contro la Roma, e del tabellino in cui lasciò il segno: 

Champions League: 

2002/03 Ajax – Roma: 2-1 (gol e assist) 

2002/03 Roma – Ajax: 1-1 

Serie A: 

2004/05 Juve – Roma 2-0 

2004/05 Roma – Juve 1-2 (assist) 

2005/06 Roma – Juve: 1-4 (gol e assist)

2005/06 Juve – Roma: 1-1 

2006/07 Roma – Inter: 0-1

2006/07 Inter – Roma: 1-3 

2007/08 Roma  Inter: 1-4 (gol) 

2007/08 Inter – Roma: 1-1 (non presente) 

2008/09 Roma – Inter: 0-4 (2 gol) 

2008/09 Inter – Roma: 3-3 (panca) 

2010/11 Milan – Roma: 0-1 

2010/11 Roma – Milan:  0-0 

2011/12 Roma – Milan: 2-3 (2 gol) 

2011/12 Milan – Roma 2-1 (2 gol) 

2020/21 Milan – Roma: 3-3 (2 gol) 

2020/21: Roma – Milan: 1-2 

Supercoppa Italiana

2006/07 Inter – Roma: 4-3 dcr (1 assist) 

2007/08: Inter – Roma: 0-1

2008/09: Inter – Roma: 8-7 dcr

Coppa Italia

2005/06 Juve – Roma: 2-3 non convocato 

2005/06 Roma – Juve: 0-1 

2006/07 Roma – Inter: 6-2 Non convocato

2006/07 Inter – Roma: 2-1 non convocato

2007/08 Roma – Inter: 2-1 non convocato 

2008/09 Inter – Roma: 2-1 (1 gol) 

Ibrahimovic 1
Fonte immagine: profilo Ig @IAmZlatanIbrahimovic

Ibra is back? 

In questa stagione Ibrahimovic ha però latitato fino a questo momento: un solo gol contro la Lazio, quattro partite giocate e tanta difficoltà a ritrovare la forma dopo l’ultimo infortunio di maggio. 

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Il centravanti svedese, fondamentale per le opzioni tattiche offensive di Pioli e per la psicologia del gruppo Milan, dovrebbe ritrovare la titolarità nella gara di domenica sera, cercando il gol numero 13 contro i giallorossi e ambendo alla quindicesima vittoria della sua carriera contro i capitolini. 

Il bilancio personale infatti parla di 21 partite giocate fino ad oggi, 14 vittorie, 4 pareggi e solo 3 sconfitte.

Per il Milan sarà dunque d’obbligo affidarsi a questo feeling particolare di Ibra contro la Roma per cercare di proseguire la propria corsa al primo posto, oggi conteso dal Napoli di Spalletti. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI