gianluca conte
Fonte Immagine: FCInter1908.it

Di Gianluca Conte si sta parlando oggi per via dell’espressione colta dalle telecamere durante la partita tra Fiorentina e Inter, ma il fratello di Antonio Conte è un tecnico di una certa esperienza, maturata al fianco del suo più noto parente.

Antonio Conte è un perfezionista, una di quelle persone che non sono mai pienamente soddisfatte. Così è successo che ieri sera durante Fiorentina – Inter, nonostante i suoi fossero in vantaggio 2-0, l’allenatore si è fatto passare il microfono dal fratello per urlare veementi comunicazioni alla panchina, dalla quale è stato tenuto lontano causa squalifica.

Calendario Champions League 2020/21: il programma della seconda fase

Il fratello in questione è Gianluca Conte, che le telecamere hanno colto in un’espressione abbastanza perplessa, durante la sfuriata dell’allenatore. Ma Gianluca Conte è in realtà un collaboratore abituale di Antonio, e anche se in questa occasione faceva da assistente per le comunicazioni con il vice Stellini, il suo compito all’Inter è ben diverso.

Champions League, dove vedere le partite di stasera in tv

Dal campo alla panchina

Più giovane di tre anni rispetto ad Antonio, Gianluca Conte non ha avuto una carriera da calciatore altrettanto celebre. Di ruolo difensore, è cresciuto al Lecce accanto al fratello, arrivando a esordire anche in Serie A nel 1989, quando i giallorossi erano allenati da Carlo Mazzone e in campo c’erano Virdis, Moriero e gli argentini Barbas e Pasculli.

Filippo Falco a Minuti di Recupero: “Stella Rossa-Milan sarà la mia rivincita”

Dopo sole 9 presenze, Gianluca Conte si accorse che il calcio giocato non era la sua strada, e mentre suo fratello Antonio passava alla Juventus, lui si dedicava agli studi in scienze motorie presso l’Università di Foggia.

Leggi anche:  Lite Conte Agnelli durante Juve Inter, cos'è successo allo Stadium?

Infortunio Bonucci | quando rientra | tempi di recupero

Nel 2007, Gianluca Conte inizia a lavorare come assistente del fratello, appena ingaggiato come allenatore del Bari, dopo le prime esperienze ad Arezzo. I due si sono separati solo nel 2009, quando Antonio Conte è arrivato brevemente sulla panchina dell’Atalanta, ma da allora sono poi sempre stati assieme: prima al Siena, poi alla Juventus, in Nazionale, al Chelsea e adesso all’Inter.

Di cosa si occupa Gianluca Conte all’Inter

Benché sia divenuto celebre per aver fatto da “reggi-microfono” al fratello, Gianluca Conte è in realtà il più longevo e fidato membro del suo staff. All’Inter, come nelle sue precedenti esperienze, svolge vari compiti, ma quello più importante riguarda l’analisi delle partite.

Quando vincere aiuta il brand: l’interessante caso del PSG

Come spiegava la Gazzetta dello Sport, Gianluca Conte coordina una piccola squadra di cui fanno parte altri due analisti e un cameraman, che dalla tribuna osservano e filmano le partite, per studiare problemi, errori e le possibili soluzioni.

Si occupa in prima persona di scattare fotografie o brevi filmati col suo tablet, per evidenziare specifiche situazioni tattiche da sottoporre all’attenzione del fratello per decisioni da prendere nel corso della partita. Col suo team, Gianluca Conte realizza poi dei contenuti che serviranno poi ad Antonio per analizzare le partite dell’Inter.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!