La partita da Pallone d’Oro di Eduard Mendy

Eduard Mendy è ormai uno die portieri più influenti e forti del mondo. Dopo aver vinto la Champions League con il Chelsea, il portiere ha sfoderato una partita mostruosa contro il Brentford. 

Il Chelsea vola primo in classifica grazie al gol di Chilwell alla fine del primo tempo ma soprattutto a una prestazione incredibile da parte del portiere ventinovenne. 

Decisivo in ogni momento della partita, Mendy ha mantenuto la porta inviolata nella trasferta di Brentford garantendo al Chelsea tre punti d’oro per conquistare la vetta della classifica di Premier League. 

Leggi anche | Eduard Mendy: la storia del portiere del Chelsea, dal sussidio di disoccupazione alla Champions League

Eduard Mendy: una partita leggendaria

17 tiri totali di cui 7 diretti verso la porta e nessun gol: questa la partita che il Brentford ha dovuto giocare contro un Chelsea solido ma inefficace davanti alla porta. Sia Timo Werner che Romelu Lukaku hanno fallito l’appuntamento con il gol, e di conseguenza ci ha pensato Eduard Mendy a mantenere la porta inviolata in un clima rovente. 

“Siamo stati molto bravi per 70 minuti e molto fortunati nei 20 minuti finali. Torniamo a casa con i tre punti grazie a Edouard. Nei minuti finali sembrava una partita di coppa, loro hanno rischiato e l’atmosfera qui allo stadio ha dato loro molto coraggio. Abbiamo disputato una gara di grande fatica, per non permettere loro di creare occasioni nella prima parte della partita. Siamo stati poi comunque bravi in fase difensiva Il Brentford ha creato moltissime occasioni e lui è stato la chiave di questa vittoria, perché alla fine abbiamo mantenuto la porta inviolata.”

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Queste le prime parole di Tuchel relative alla vittoria che ha permesso al Chelsea di ottenere la vetta della classifica. Una classifica che recita 3 soli gol subiti, con 4 reti inviolate in sette partite giocate dal portiere senegalese, dimostrazione ulteriore del grande livello dell’estremo difensore arrivato dal Rennes dopo una vita complessa e travagliata. 

Il Pallone d’oro? 

Nell’ultimo periodo due tra i giocatori decisivi del Chelsea sono stati avvicinati al massimo premio individuale che France Football mette in palio ogni anno. Prima Jorginho e poi Mendy hanno visto le proprie quotazioni ad una nomina per il Pallone d’Oro alzarsi e creare anche un dibattito mediatico di ampia portata. 

In una stagione in cui il duopolio Messi – Ronaldo ha stentato a decollare quantomeno dal punto di vista dei trofei, i due vincitori della Champions League sono stati accostati al premio per motivazioni differenti. 

Jorginho ha vinto non solo Champions e Supercoppa europea, ma anche l’Europeo con l’Italia, risultando decisivo ai fini della conquista del trofeo da parte dei ragazzi di Mancini. 

Leggi anche | La denuncia di Koulibaly riguardo il Pallone d’Oro

Dall’altra parte Eduard Mendy, decisivo per le sorti del Chelsea e sponsorizzato dal compagno di nazionale Koulibaly: 

“È una vergogna che Mendy non sia nella lista. È stato il primo portiere africano a vincere la Champions League ed è tra i migliori al mondo. Continueremo a lavorare e guardare avanti, ma la verità è che noi calciatori africani dobbiamo fare il doppio del lavoro di altri per poter essere giudicati nel modo migliore.”

Eduard Mendy 2
Fonte immagine: profilo Ig @EduardMendy

Se dunque Mendy non ha ancora tutte le carte in regola per vincere il Pallone d’Oro, certamente il suo primo anno e mezzo di Chelsea ha messo in mostra come sia ormai un portiere di primissimo livello, capace di regalare punti preziosi nella corsa ad un titolo che il Chelsea ricerca da tempo. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI