Dybala, addio alla Juve: chi lo sostituirà in bianconero

La Juventus perde Paulo Dybala, ma per la prossima stagione i bianconeri stanno già cercando un’alternativa di alto livello. Ecco i nomi caldi per il mercato.

Paulo Dybala non giocherà più alla Juventus, nella prossima stagione. È quanto sancito, ormai in via definitiva, nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 21 marzo, dopo l’incontro decisivo tra club ed entourage del giocatore, che a fine giugno diventerà svincolato.

Tante società sono già partite alla caccia della Joya, ma nel frattempo i tifosi della Juventus e i dirigenti bianconeri guardano già avanti, e sarebbero già sulle tracce del sostituto dell’argentino. Quale potrebbe essere il profilo più adatto a prendere l’eredità della maglia numero 10?

Chi sarà il sostituto di Dybala alla Juventus?

Innanzitutto, c’è da capire come intende giocare Allegri nella prossima stagione. La centralità di Vlahovic nel progetto tecnico dell’allenatore toscano è fuori discussione, ma restano aperti i quesiti su chi lo affiancherà in avanti: lo spagnolo resterebbe volentieri, ma la Juve dovrebbe spendere una trentina di milioni per strapparlo all’Atletico Madrid, e Morata sarebbe probabilmente una riserva.

Con il ritorno di Federico Chiesa dall’infortunio, è facile delineare una Juventus con un attacco a tre o con tre mezzepunte dietro a un centravanti: in ognuno di questi due casi, i bianconeri avranno bisogno di un’ala sinistra, e nella seconda ipotesi anche di un trequartista puro. Le voci più insistenti citano, in questo ruolo, Sergej Milinkovic-Savic, il cui costo potrebbe essere di almeno 70 milioni: una richiesta non semplice da soddisfare, al momento.

Ecco perché da tempo gira voce di un forte interesse della Juventus per Nicolò Zaniolo, da varie fonti indicato come l’erede ideale di Dybala, o almeno della sua maglia. Il romanista è giovane, molto talentuoso e in cerca del contesto migliore per esprimersi, e inoltre può giocare anche da ala destra o da mezzala, venendo quindi impiegato anche in un ipotetico 4-3-3. Il problema, anche qui, è il prezzo: 50 o 60 milioni, e non è detto che la Roma voglia cederlo proprio alla Juve. Più economico di Milinkovic-Savic, ma pur sempre difficile da raggiungere.

Paul Pogba sarebbe un’alternativa a costo zero, in scadenza con il Manchester United a giugno proprio come Dybala in bianconero, ma con un contratto veramente molto oneroso. Anche il francese avrebbe il vantaggio di poter giocare a centrocampo o più avanzato da trequartista, e in più ha un buon feeling già noto con Torino e Allegri.

L’ultima alternativa, se dovessero rivelarsi impraticabili le altre, potrebbe infine essere Philippe Coutinho. Il brasiliano viene da stagioni molto difficili, ma si sta rilanciando bene all’Aston Villa, dov’è arrivato in prestito dal Barcellona: i blaugrana non sono interessati ad averlo ancora in rosa, ma con il contratto in scadenza nel 2023 e un ingaggio molto pesante, sarebbero ben disposti a cederlo con un forte sconto. Coutinho sarebbe quindi il profilo più economico, per un giocatore molto duttile (trequartista destro, sinistro o centrale, ma anche mezzala) e ancora 29enne; attualmente prende 9 milioni netti all’anno, che ne farebbero il bianconero più pagato in rosa, ma sono comunque meno di quanto chiederebbe Pogba.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI