Incontro De Laurentiis Spalletti: le proposte per il futuro

Napoli, dopo la qualificazione in Champions League De Laurentiis pianifica il futuro con Spalletti. Queste le proposte per continuare il progetto

Un nuovo incontro, questa volta per continuare ad affrontare il futuro a Champions acquisita e per festeggiare il traguardo raggiunto. De Laurentiis torna a Napoli e incontrerà Giuntoli e Spalletti prima e poi la squadra come riportato da Il Mattino. Un altro scambio di opinioni per parlare di presente e futuro con un terzo posto da difendere a cominciare dalla sfida contro il Torino e una sempre più probabile rosa da stravolgere.

Sono tantissime infatti le voci di mercato in entrata e in uscita in casa Napoli. La più prorompente è quella che riguarda l’interesse del Barcellona per Kalidou Koulibaly. Il Napoli attenderà l’offerta a cui non si può dire di no così come per gli altri calciatori. Ma nel frattempo inizierà a trattare il rinnovo del difensore con una proposta in linea con l’obiettivo della società: abbassare il monte ingaggi. Imprescindibile per la difesa azzurra e per Luciano Spalletti, si lavorerà insieme al calciatore e al suo entourage per cercare una soluzione che possa soddisfare tutti in un senso o nell’altro.

Chi invece dovrebbe rinnovare con certezza è Amir Rrahmani, rivelazione della stagione e pronto a ritoccare quell’accordo che per ora lo lega al Napoli fino al 2024. Sarà sicuramente lui uno dei titolari della prossima stagione. Il centrocampo invece potrebbe vedere tanti cambiamenti. Fabian piace in Spagna in particolare all’Atletico Madrid e quel contratto ancora da rinnovare in scadenza nel 2023 spinge alla cessione dell’ex Betis. A sorpresa, ma fino ad un certo punto, potrebbe partire anche Piotr Zielinski con l’agente che sta sondando alcuni club tedeschi per provare una nuova esperienza in Bundesliga.

Una rifondazione del centrocampo che richiede nuovi innesti e tra i più papabili spuntano i nomi di Antonin Barak e Mattias Svanberg. Il primo sarebbe perfetto nel 4-2-3-1 dietro Osimhen dopo la splendida stagione con la maglia dell’Hellas Verona, mentre il centrocampista del Bologna potrebbe essere quell’occasione di mercato da non farsi sfuggire e in linea con i nuovi parametri societari. Il suo contratto infatti scade nel 2023 e il cartellino potrebbe quindi costare molto meno rispetto al suo reale valore di mercato.