Dazn, stop al doppio abbonamento: che cosa cambia per i clienti

Altro cambiamento in vista per Dazn: la OTT tedesca ha deciso di bloccare l’opzione dei due accessi in contemporanea al servizio streaming

A pochi mesi dalla vittoria del bando per la ritrasmissione dell’attuale triennio della Serie A e con il campionato cominciato da dodici giornate, Dazn – la OTT tedesca che ha acquisito i diritti per trasmettere il campionato italiano – mette già mano alla proprie condizioni di abbonamento.

Sky o DAZN, dove vedere la Serie A: il calendario completo

A farne le spese, stavolta, sono i sottoscrittori di un doppio abbonamento, ovvero tutti quegli utenti che sfruttano – o, per meglio dire, hanno sfruttato fino a oggi – la cosiddetta concurrency, cioè la possibilità di dividere in due lo stesso profilo in modo tale da spartirsi la quota di abbonamento.

dazn
Fonte: profilo ufficiale Twitter @DAZN_IT

Perché Dazn ha cambiato policy?

Un cambiamento improvviso ma preventivabile, visto che i numeri prefissati per il primo anno di Serie A su Dazn non sono ancora stati raggiunti, a tratti nemmeno sfiorati. A questo va aggiunto l’annoso problema della pirateria: infatti, come tanti altri servizi streaming, anche Dazn consente la condivisione di un abbonamento, ma questo ha portato a una serie di danni collaterali.

Sky, Dazn, Amazon e Mediaset: i costi del calcio in tv 2021/2022

Per esempio, sono nati molti portali di sharing, dove le persone cercano e trovano, pagando profumate commissioni, altri potenziali clienti con i quali potersi smezzare i costi dell’abbonamento. Insieme alla Lega Serie A, la OTT tedesca ha deciso quindi di dare una sterzata in tal senso, andando a chiudere certe fonti di guadagno per terze entità.

Adani lascia Sky, dove va: DAZN, Amazon o Mediaset

Gli utilizzi fraudolenti sarebbero stati stimati nel circa 20% dei casi in cui sia presente un abbonamento regolarmente sottoscritto, perché nel regolamento è specificato che la condivisione è permessa solo e soltanto in ambito familiare. Ma questo, come preventivabile, non accade quasi mai.

Spinta agli abbonamenti

Poi, come detto in precedenza, serve dare una spinta per alzare il numero degli abbonamenti, a oggi considerati sotto la soglia stimata. Per questo non sarà più possibile a due utenze di accedere in contemporanea al servizio.

Offerta Dazn Serie A, prezzi e costi nuovo abbonamento serie A

Una decisione forte, che aggiungerà ulteriori polemiche a quelle datate riguardanti la qualità video del servizio, e che a oggi non è detto sapere se pagherà o meno. Di certo l’investimento, on compartecipazione con Tim, è stato importante e in qualche modo andrà valorizzato.

DAZN, lista telecronisti e commentatori: tanti nomi nuovi

Interpellata dalla redazione de Il Sole 24 Ore, l’azienda tedesca per ora non ha voluto commentare l’indiscrezione. L’unica cosa certa a oggi è che formalmente gli abbonati non sono ancora stati avvisati di questo cambiamento. Che, però, non dovrebbe tardare a essere ufficializzato.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI