Danilo o Cancelo? Il portoghese, per favore!

Joao Cancelo è uno dei migliori terzini della Premier League di quest’anno, oltre che punto fermo della nazionale portoghese. Eppure sembra esserci qualcuno, alla Juventus, che non lo rimpiange per nulla. 

Parte tutto da un tweet di una tifosa – un tweet da 950 like, 39 commenti e 44 retweets – in cui Joao Cancelo viene associato a Danilo, il terzino brasiliano arrivato dal City nell’ambito dello scambio tra le due squadre nell’estate 2019. 

LEGGI ANCHE: La Juventus avrebbe dovuto fare di più per prendere Süle? 

Joao Cancelo o Danilo? 

Al tempo sembrò nient’altro che una grande azione finanziaria da parte della Juventus: privandosi di Cancelo per circa 60 milioni, i bianconeri registravano una larga plusvalenza e ottenevano in cambio un difensore dal rendimento assicurato come Danilo, abituato a grandi palcoscenici avendo giocato al Real Madrid e al Porto nel corso della sua carriera. 

L’aura del trasferimento però fu decisamente negativa: Cancelo aveva moltissimo hype intorno a sé, nonostante una prima annata in bianconero tinta solamente da tre gol e cinque assist, e Danilo invece sembrava un rincalzo di secondo piano. 

Nel corso della stagione 2019-20, la prima del portoghese agli ordini di Guardiola, il giudizio su quel trasferimento si ribaltò: l’ex bianconero soffriva l’ambientamento con 33 presenze condite da un solo gol e un solo assist nel City vice-campione d’Inghilterra, mentre Danilo faceva registrare prestazioni convincenti e di buon livello in una Juventus nuovamente campione d’Italia. 

LEGGI ANCHE: Zaniolo, polemica sui social per le frasi su Rai2 

Cambio di prospettiva

Nell’anno e mezzo successivo però le cose sono cambiate radicalmente: Cancelo si è progressivamente integrato nei dettami di Guardiola diventando uno dei migliori interpreti del ruolo di terzino moderno in Europa, suggellando la consapevolezza acquisita con una stagione – quella attuale – da 8 assist e 3 gol in 31 gare giocate. 

Danilo ha invece visto scivolare il proprio ruolo verso la panchina, dimostrandosi un ottimo rincalzo per la Juventus di Sarri prima, e un pilastro per Andrea Pirlo poi, nella prima stagione dopo nove anni in cui i bianconeri non hanno conquistato lo scudetto. 

Oggi, in una Juventus in ripartenza, un paragone del genere era però l’ultima cosa che ci si poteva aspettare. Cancelo sta dominando la fascia sinistra – tra l’altro – di casa City, mentre Danilo si dimostra semplicemente sempre pronto a scendere in campo quando Allegri lo chiama in causa.

LEGGI ANCHE: La rivoluzionaria formazione di Nagelsmann contro il RB Lipsia

Quali sono le differenze tra i due

Cercando di seguire il filo dei commenti che si susseguono sotto il tweet preso in esame, dipende. 

Dipende innanzitutto da che tipo di squadra si vuole vedere in campo, e da che tipo di prestazione si chiede a un giocatore nel ruolo di Cancelo e Danilo. C’è chi sottolinea la costanza di rendimento del terzino brasiliano, chi invece attacca Cancelo per la troppa indolenza nel corso dell’anno alla Juventus e chi, profeticamente, sostiene di averci visto lungo già nell’estate del 2019, momento in cui elogiò l’arrivo del brasiliano. 

In senso assoluto invece, tra i due c’è ben più di una generazione di mezzo. Nonostante i tre anni di differenza – Danilo è un classe ’91, Cancelo ’94 – i due terzini sono quanto di più distante a livello tattico si possa avere da due giocatori dello stesso ruolo. 

LEGGI ANCHE: Giroud, simbolo perfetto del Milan sottovalutato 

Sintesi contemporanea 

Se Danilo è la perfetta sintesi di un tutto fare della difesa – e del centrocampo – abile tecnicamente e addestrato tatticamente dagli anni passati in campo, il Joao Cancelo plasmato da Guardiola è un concentrato esplosivo di calcio contemporaneo. 

Potenza, tecnica, corsa, intensità: il portoghese di questa stagione è la creazione definitiva di Guardiola, che per averlo ha scelto di scarificare proprio Danilo, acquistato a colpi di milioni l’anno prima dal Real Madrid. 

Tra i due, quindi, continuiamo a dire che dipende da cosa si ricerca: se il desiderio è quello di vedere del calcio contemporaneo, Joao Cancelo è il terzino da acquistare. Qualora si ricerchi più equilibrio e meno estro, allora Danilo è l’uomo giusto.

LEGGI ANCHE: La Juventus avrebbe dovuto fare di più per prendere Sule

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI