Dalla Juventus all’Inter: un giocatore pronto al “tradimento”

Passare dalla Juventus all’Inter è una mossa che può sempre scatenare controversie, specialmente se lo fai a zero: ecco chi è il nuovo obiettivo nerazzurro.

La voce di mercato si è diffusa nella giornata di venerdì, e ha subito fatto drizzare le antenne a molti tifosi, sia di parte juventina che da quella interista: Juan Cuadrado, l’anno prossimo, potrebbe ritrovarsi a vestire la maglia degli odiati rivali.

Il 34enne colombiano è alla sua ottava stagione alla Juventus, club con cui ha messo assieme fin qui 275 presenze e 24 gol, conquistando 5 scudetti, 4 Coppe Italia e 2 Supercoppe italiane. Un pilastro della squadra bianconera dell’ultimo decennio, e un giocatore ancora oggi molto amato dai tifosi e anche dal suo allenatore Massimiliano Allegri. Eppure, presto tutto potrebbe cambiare.

Perché Cuadrado può lasciare la Juventus

Il nodo principale riguarda la questione del contratto: il terzino colombiano va in scadenza a giugno 2023, data dopo la quale potrebbe svincolarsi e trattare con qualsiasi altra società. Possibilità oggi più concreta che mai, dato che l’ipotesi di rinnovo con la Juventus si avvicina.

Le prime partite stagionali non sono state particolarmente positive, e l’età che avanza è un altro fattore che ha fatto sì che il club torinese gli abbia di recente proposto un’ipotesi di rinnovo al ribasso: prolungamento fino al 2024 con uno stipendio di 4 milioni di euro a stagione. Cioè un abbassamento d’ingaggio rispetto ai 5 milioni attuali, e un prolungamento di appena un anno, per un giocatore che è di fatto un titolare: la risposta di Cuadrado non ha potuto che essere negativa.

Cuadrado Inter: perché si può fare

A questo punta si è intromessa l’Inter: d’altronde, fu proprio Marotta a portare il colombiano a Torino, a suo tempo, e ora sarebbe lieto di riaverlo con sé. Cuadrado è un laterale destro capace di coprire tutta la fascia e di dare grande supporto offensivo, in più è anche un giocatore esperto, e la disponibilità a parametro zero lo rende molto appetibile per un club che deve risparmiare il più possibile sul mercato.

Un colpo alla Calhanoglu o alla Mkhitaryan, quindi, nel nuovo stile Inter. Resta da capire la base economica su cui le parti potrebbero eventualmente accordarsi: 5 milioni l’anno sembra una cifra comunque esagerata, per un giocatore dell’età del colombiano. Nell’Inter, attualmente, questo è quanto percepiscono Dzeko, Lautaro e Calhanoglu; solo Brozovic e Lukaku prendono di più.

Più facile che si vada attorno ai 4 o 4,5 milioni, ma proponendo un biennale, che piacerebbe di più al giocatore. Ma sulle tracce di Cuadrado non ci sono solo i nerazzurri: anche la Roma risulta interessata al terzino.