HomeNotizieCoppa d'Africa 2022, i possibili effetti sulla Serie A

Coppa d’Africa 2022, i possibili effetti sulla Serie A

Ad inizio 2022 è in programma la Coppa d’Africa, in contemporanea con i campionati: coinvolti alcuni giocatori di Serie A, che potrebbero saltare dei big match

Dopo il trionfo azzurro agli Europei e la sospirata vittoria dell’Argentina in Copa America, è arrivato il momento di pensare alla prossima stagione. Un’ annata come da prassi ricca di impegni, in cui le competizioni dei club si intrecceranno con gli impegni delle Nazionali. Ci saranno periodi in cui tali entità calcistiche giocheranno in contemporanea, con una delle due che dovrà di conseguenza rinunciare temporaneamente a dei giocatori.

Un caso emblematico è quello della Coppa d’Africa, competizione rinviata per ben due volte. Inizialmente era infatti in programma dall’11 giugno al 9 luglio 2021, ma poi è stata anticipata ai primi mesi del 2021 a causa delle avverse condizioni climatiche del Camerun paese ospitante. La continua emergenza Covid ha portato ad un ulteriore e definitivo cambiamento, che potrebbe far storcere il naso a diversi club.

LEGGI ANCHE: Calciomercato tutte le trattative: acquisti e cessioni 2021/2022

Coppa d’Africa 2022: quando si gioca

Dopo mille peripezie la Coppa d’Africa è stata fissata per l’inizio del 2022, precisamente dal 9 gennaio al 6 febbraio. Un periodo quindi in cui le squadre di club hanno ripreso a giocare, dopo un meritato riposo durante la pausa natalizia.

La concomitanza tra la Coppa d’Africa e le competizioni di club priverà di fatto alcune società di qualche giocatore importante. Un esempio chiaro è dato dal Liverpool che, nel periodo citato in precedenza, dovrà fare a meno di due tra le sue stelle più lucenti ovvero Salah e Mané. Anche la Serie A è molto interessata, con alcuni club in prima fila.

LEGGI ANCHE: Stipendio Donnarumma: quanto guadagna al Psg

I giocatori di Serie A coinvolti

Come anticipato in precedenza, la rassegna continentale africana potrebbe penalizzare in particolare alcune società italiane. Su tutte Milan e Napoli, dato che hanno entrambe due giocatori africani tra gli elementi di maggior spessore delle rispettive rose.

I rossoneri a centrocampo vantano il duo Bennacer-Kessié, con il primo algerino e il secondo ivoriano. Di ruoli diversi invece i due africani del Napoli, ovvero il difensore senegalese Koulibaly e l’attaccante nigeriano Osimhen.

Con la recente uscita del calendario di Serie A per la stagione 2021/22, i club sanno già quali partite potrebbero giocare senza i loro giocatori africani. Nello specifico il Milan potrebbe arrivare al derby di ritorno (in programma il 6 febbraio) senza il suo centrocampo titolare, ma solo nel caso in cui Algeria e Costa d’Avorio arrivassero in finale. Decisamente più probabile l’assenza di Koulibaly e Osimhen in Napoli-Juventus. Il big match è in programma il 6 gennaio, ovvero a tre giorni dall’inizio della manifestazione.

LEGGI ANCHE: Sky, Dazn, Amazon e Mediaset: i costi del calcio in tv 2021/2022

Difficilmente, quindi, Nigeria e Senegal concederanno ai partenopei di conservare i due giocatori per il match contro i bianconeri. Un torneo dunque di cui tenere conto e che potrebbe cambiare anche le strategie di mercato delle squadre coinvolte.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti