Il City Football Group ha annunciato altre due acquisizioni

Ucraina e Cile sono i nuovi terreni di conquista del City Football Group: il conglomerato degli Emirati Arabi Uniti ha acquistato Rukh Lviv e Barnechea

Il City Football Group acquista il club numero 13 e 14, andando ad aggiungere due realtà al proprio portafoglio sbarcando in altrettanti mercati calcistici completamente inediti. Con un comunicato sui propri canali social la holding emiratina ha salutato l’arrivo in famiglia di Rukh Lviv e Barnechea, che a breve cominceranno la partnership con il CFG mediante le prime modifiche societarie strutturali.

LEGGI ANCHE: Michele Di Gregorio, il custode dei sogni del Monza pronto al grande salto

Il City Football Group, come al solito, si occuperà di importare le proprie metodologie moderne ed innovative, implementando in maniera trasversale ciò che è già presente sul territorio. Analisi dei dati, preparazione fisica e scouting saranno le novità per quanto riguarda la parte medico-sportiva dell’acquisizione, mentre parallelamente verranno avviati gli iter per la costruzione di centri sportivi e infrastrutture in grado di accrescere il valore delle società.

city football group
Fonte immagine: @FCShakhtar (Twitter)

Rukh Lviv, l’emergente d’Ucraina

Quando il City Football Group sceglie il proprio obiettivo lo fa consapevole di doversi piazzare in un posto ancora non battuto da presidenze forti. Così Lviv, nel cuore dell’Ucraina, potrebbe essere una posizione strategica per fare business in un contesto dagli equilibri molto flebili, ma con grandi potenzialità.

Il fallimento del Karpaty ha privato la città della propria principale realtà e il Rukh, con l’arrivo del CFG, potrebbe lavorare per ereditarne il lascito. Fondato nel 2003, il club giallonero ha avuto una storia abbastanza recente che racconta di attività cominciate solo sei anni dopo. Lo scorso anno la squadra ha vinto la seconda divisione ucraina, guadagnandosi l’accesso alla Premier League.

LEGGI ANCHE: Il City Football Group si sta consolidando (anche) in Sudamerica

Nel frattempo, da Vynnyky la società si è spostata a Lviv, l’odierna Leopoli, dove a oggi gioca le proprie partite casalinghe anche lo Shakhtar Donetsk. Quest’anno le cose però non stanno andando bene, visto l’ultimo posto in classifica che potrebbe ricacciare il Rukh nella seconda serie locale. Ma il progetto del City Football Group comincia a prescindere dai fattori di campo e, si spera, possa dare frutti nel breve periodo.

city football group
Fonte immagine: @ElGrafico (Twitter)

Barnechea, la nobile decaduta

A proposito di seconda divisione, la holding emiratina ha perfezionato – in parallelo all’acquisto del Rukh – quello dell’Athletic Club Barnechea, nobile decaduta del calcio cileno con sede nel cuore della capitale Santiago. Fondato nel 1929, il Barnechea ha passato di recente anni burrascosi culminati con il fallimento del 2017 causa debiti.

Con la rifondazione, gli Huaicocheros sono ripartiti dal basso prima di finire in tribunale una seconda volta, nel 2018.Il San Marcos de Arica avanzò una diffida nei confronti del club accusandoli di debiti non saldati, cosa che il Barnechea dimostrò in tribunale. Superate mille problematiche, la squadra oggi milita nella Segunda Division cilena e il CFG può sfruttare il grande potenziale di Santiago, dove dal punto di vista degli investimenti le potenzialità sono molto interessanti.

LEGGI ANCHE: Il Manchester City è tornato a macinare record

Il Barnechea è la terza collaborazione stretta dai padroni del Manchester City in Sudamerica, dopo l’acquisto del Montevideo City Torque e la partnership esterna annunciata con il Bolivar, colosso boliviano di La Paz che per i prossimi anni si avvarrà della collaborazione della holding.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!