HomeSerie AChi è Riccardo Bocalon, l'uomo promozione del Venezia

Chi è Riccardo Bocalon, l’uomo promozione del Venezia

L’attaccante del Venezia Bocalon ha segnato il gol del pareggio contro il Cittadella, che ha regalato il ritorno in Serie A ai lagunari dopo 19 anni

Come smentire il detto “nemo profeta in patria”: per informazioni chiedere a Riccardo Bocalon. Nato a Venezia, soprannominato “Il Doge” (nimignolo che più veneziano non si può) e cresciuto con il mito di Schwoch, Recoba e Maniero, Bocalon ha certificato il ritorno in Serie A dei lagunari dopo 19 anni. Un lieto fine che sembra scritto ad arte, con un bomber di provincia come straordinario protagonista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Venezia FC (@veneziafc)

Gli inizi all’Inter e la prima esperienza al Venezia

Bocalon comincia la sua carriera nelle giovanili del Treviso e dell’Inter, per poi andare a farsi le ossa in giro per l’Italia nelle serie inferiori. La prima squadra che punta su di lui è il Portogruaro, che aiuta (con 4 gol in 33 presenze) a conquistare una storica promozione in Serie B. La permanenza tra i cadetti dura solo un anno, Ma Bocalon si stoglie la soddisfazione di segnare ben 8 gol nella sua prima stagione in B.

LEGGI ANCHE: Chi è Duncan Niederauer, proprietario del Venezia promosso in A

Dopo due esperienze tra luci e ombre nelle file di Cremonese e Suditirol, Bocalon torna a casa. Nel gennaio 2013 accetta infatti l’offerta del Venezia, rendendosi protagonista di un finale di campionato entusiasmante. A suon di gol trascina la squadra fino alla finale playoff di Lega Pro Seconda Divisione, vinta per 3-2 sul Monza grazie soprattutto ad una sua doppietta. L’anno dopo si conferma segnando 17 gol per poi lasciare Venezia, ma si tratta solo di un arrivederci.

LEGGI ANCHE: Il Venezia ha uno dei progetti sportivi più interessanti d’Italia

Bocalon al Venezia, atto secondo: suo il gol della Serie A

Bocalon è ormai un bomber pienamente a suo agio in Lega Pro, come conferma tanto con la maglia del Prato quanto nei due anni successivi ad Alessandria. Le sue doti realizzative piacciono ai dirigenti della Salernitana, che lo ingaggiano in vista della Serie B 2017/18. Bocalon non fa una piega, continuando a segnare con continuità e chiudendo l’annata con 20 gol in 37 partite.

LEGGI ANCHE: Com’è andata l’ultima volta del Venezia in Serie A

L’anno successivo non comincia altrettanto bene e, nel gennaio del 2019, “Il Doge” non resiste al richiamo della sua terra natia. Torna dunque al Venezia, non essendo un titolare fisso ma facendosi trovare sempre pronto. La stagione appena terminata è emblematica in questo senso, con Bocalon chiuso da Francesco Forte per il ruolo di centravanti ma capace di risultare letale nel momento più importante, con il gol che regalato al Venezia la Serie A.

Che giocherà a 32 anni, con la squadra della sua città.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

0e571a370b7405f035ea1e969206dd1e?s=90&d=mm&r=g
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti