Chi è Abdul Fatawu Issahaku, il miglior talento africano al mondo

Abdul Fatawu Issahaku ha solo 18 anni, ma è considerato il maggior astro nascente del calcio africano. Gioca già in Europa, e il ct Otto Addo crede in lui.

Non è il più giovane convocato dei Mondiali 2022 solo perché c’è Moukoko, che è nato sei mesi più tardi, ma Abdul Fatawu Issahaku sta lo stesso facendo parlare molto di sé, e il Ghana crede tantissimo in lui. Al punto che, sebbene abbia compiuto 18 anni solo lo scorso marzo, il ct Otto Addo ha voluto portarlo in Qatar.

In un paese che ultimamente sta producendo pochi giocatori d’attacco, Issahaku potrebbe presto imporsi come un titolare fisso delle Black Stars. E questo Mondiale potrebbe già essere per lui un importante trampolino di lancio.

Il miglior talento africano in circolazione

Nato l’8 marzo 2004 a Tamale, in Ghana, Abdul Fatawu Issahaku è emerso precocissimo: nel 2019, a soli 15 anni, era già titolare nel campionato locale di prima divisione con lo Steadfast FC. Dopo poche partite, era già divenuto uno dei giocatori più determinanti del toreo, a dispetto della giovane età. E così è arrivato ad attirare l’attenzione di tanti club europei.

Dopo la Coppa d’Africa U20 del 2020, vinta proprio dal Ghana, società come Bayer Leverkusen, Liverpool e Sporting Lisbona sono piombate su di lui, sfidandosi a un’asta per accaparrarselo. Alla fine, l’hanno spuntata i portoghesi con un accordo da 1,2 milioni di euro. In contemporanea, mentre in patria veniva celebrato come erede di Abedi Pelé, il Guardian lo inseriva nella sua lista dei migliori talenti al mondo del 2021.

Ha iniziato a essere convocato in Nazionale maggiore fin dal giugno 2021, sotto la guida di Charles Akonnor, per poi esordire a ottobre dello stesso anno, quando in panchina sedeva Milovan Rajevac. Da lì, la sua ascesa è stata molto rapida, e negli ultimi mesi è partito spesso titolare. Allo Sporting si sta lentamente ambientando: Ruben Amorim, in questa stagione, lo ha già schierato come sostituto sia in campionato che in Champions League.

Come gioca Abdul Fatawu Issahaku: ruolo e caratteristiche

Il Guardian lo ha definito “il miglior prospetto africano della sua generazione”, e in Ghana tutti lo considerano la next-big-thing del calcio locale. Issahaku nasce come mezzala, ma ormai lo si vede più spesso agire come trequartista o ala destra, grazie alle sue doti.

Si è messo in luce in Ghana come prolifico realizzatore, ma crescendo sta emergendo più come un suggeritore, grazie alla sua abilità nelle verticalizzazioni. Tecnicamente di primo livello, il talento dello Sporting Lisbona ha grande visione di gioco, ma anche rapidità, dinamismo e atleticità. Tutte qualità che permettono di considerarlo un centrocampista offensivo moderno.