Chi è Cedric Gondo: caratteristiche tecniche, ruolo e skills

Cedric Gondo è stato uno dei protagonisti delle prime settimane di questa nuova stagione di Serie A, ancor di più dopo il gol contro il Verona. 

Se dopo lo svincolo dalla Lazio e l’approdo alla Salernitana i riflettori erano puntati su di lui per questioni legali, ora l’attenzione mediatica sull’ex calciatore della Fiorentina sarà dovuta al campo. 

Castori ha scelto lui per affiancare Simy e Ribery nell’attacco granata: centrocampista dal fisico possente, Cedric Gondo ha una lunga storia alle spalle, nonostante i 25 anni ancora da compiere. 

Leggi anche | Calciatori giovani speranze: che fine hanno fatto i protagonisti? 

Cedric Gondo: una storia particolare

Arrivato dalla Costa d’Avorio all’età di sette anni, il centrocampista della Salernitana aveva prima provato con il basket, per poi approdare al mondo del calcio grazie a un provino con la Fiorentina. 

“In Costa d’Avorio giocavo a calcio come tutti i bambini, ma solo per divertimento. Non avrei mai pensato di finire alla Fiorentina e poi che questo sarebbe diventato il mio lavoro, quello per cui vivo. Il calcio era solo un passatempo, uno sfogo per non pensare alla situazione in cui vivevamo. Uno sfogo con gli amici.”

Dopo i primi calci nell’Aurora Treviso, ecco quindi spalancarsi le porte della Viola, che lo inserisce immediatamente int della squadra primavera protagonista del reality Calciatori Giovani Speranze, di cui Gondo finisce anche in copertina. 

Leggi anche | Quattro sedicenni lanciati in due anni, il coraggio di Klopp con i giovani

Nella Fiorentina giovanile segna 45 gol in 98 presenze, fornisce 4 assist e si prepara al grande salto avvicinandosi alla procura di Mino Raiola, non uno qualunque insomma. 

In breve però la carriera sembra naufragare: prima la Ternana, poi la Grecia con l’Asteras Tripolis, il Teramo e il Rieti, dove riesce a rinascere dopo una stagione senza gol. 

L’arrivo alla Lazio e il conseguente trasferimento alla Salernitana sono poi la logica conseguenza di una carriera che non poteva arenarsi in periferia.

Cedric Gondo: caratteristiche tecniche

Ex centrocampista dal fisico imponente (187 cm), Cedric Gondo si è recentemente trasformato in attaccante riuscendo ad ottenere discreti risultati grazie alla grande rapidità e alle sviluppate capacità tecniche. 

Sono 67 i gol segnati in carriera, con ben 12 reti segnate alla Salernitana di cui una in Serie A contro il Verona nella notte di mercoledì 22 settembre. 

Il gol, che regala insieme a quello segnato da Coulibaly il primo punto dei granata in Serie A, arriva in mischia in area di rigore, dopo aver giocato per l’intera prima frazione al fianco di Franck Ribery. 

Leggi anche | Cessione Saint-Etienne: un cambogiano vuole il club

Mentalità vincente

Dopo aver quindi preso parte al programma con Bernardeschi, Lezzerini e Capezzi – oggi suo compagno di squadra alla Salernitana – Cedric Gondo gioca al fianco di Frank Ribery agli ordini del tecnico Castori. 

Una carriera iniziata da girovago, e che oggi potrebbe aver trovato la sua rampa di lancio in Campania: 

“Nessuna esperienza per la mia carriera è un fallimento, tutte ti lasciano dentro qualcosa. Quindi tutte sono positive in un modo o nell’altro, perché ti fanno crescere nello spirito e nell’animo”.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!