Da Van Basten ad Haller: chi ha segnato almeno 3 gol all’esordio in Champions League

L’attaccante dell’Ajax Haller ha debuttato in Champions con 4 gol: scopriamo quali altri giocatori hanno avuto un esordio europeo così folgorante

Esista qualcosa di più bello a livello calcistico di esordire in Champions League. Probabilmente sì, ovvero segnare una tripletta al debutto nella massima competizione europea. Una ‘prima’ da urlo, che rimane nel curriculum dei giocatori indipendentemente dalla loro carriera. Recentemente si è iscritto al club dei triplettisti Sebastien Haller, nella sfida di Champions League contro lo Sporting Lisbona.

Per la verità l’attaccante dell’Ajax è andato oltre, realizzando addirittura un poker. Un exploit straordinario, che lo fa entrare del già citato pantheon. Un gruppo che comprende giocatori straordinari, ma anche protagonisti insospettabili nel giorno del loro debutto in Champions. Vengono considerate quindi le edizioni che partono dalla stagione 1992/93, ovvero da quando tale competizione ha sostituito la vecchia Coppa dei Campioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sébastien Haller (@sebastien.haller)

Non solo Haller: chi ha segnato almeno tre gol al debutto in Champions League

Marco Van Basten – Milan, 1992

Il primo giocatore autore di una tripletta al debutto nella neonata Champions League è stato Marco Van Basten, tra i migliori centravanti di ogni epoca. Nell’edizione 1992/93 della competizione, il Cigno di Utrech ha esordito nella fase a gironi decidendo la sfida tra Milan e Goteborg con una splendida quaterna. Il suo gol in rovesciata rimane tra i più belli mai visti su un campo da gioco.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco van Basten (@marcovanbasten)

Faustino Asprilla – Newcastle, 1997

Oltre a far innamorare i tifosi del Parma con gol e capriole, Faustino Asprilla ha scritto la storia anche con la maglia del Newcastle. Ne è un esempio la sfida contro il Barcellona data 17 settembre 1997, vinta per 3-2 dai Magpies grazie ad una tripletta del colombiano.

Yakubu Aiyegbeni – Maccabi Haifa, 2002

Difficile dimenticare Yakubu Aiyegbeni, poderoso centravanti che ha incendiato le aree di tutto il mondo tra la fine degli anni ’90 e la prima decade degli anni 2000. Positiva la sua esperienza con il Maccabi Haifa, con cui ha esordito col botto in Champions League segnando 3 gol all’Olympiakos.

Wayne Rooney – Manchester United, 2004

Che Wayne Rooney fosse un giocatore destinato ad entrare nella storia del Manchester United lo si è capito fin dalla sua prima uscita europea. Se n’è accorto il Fenerbahçe, demolito per 6-2 grazie anche alla tripletta di ‘Wazza’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Wayne Rooney (@waynerooney)

Vincenzo Iaquinta – Udinese, 2005

C’è anche un po’ di Italia in questo gruppo, rappresentata da Vincenzo Iaquinta. L’attaccante dell’Udinese e futuro campione del mondo riuscì a marchiare la prima sfida dei giorni di Champions contro il Panathinaikos con tre gol. Una bella soddisfazione, non accompagnata – purtroppo per i friulani – dal passaggio del turno.

Grafite – Wolfsburg, 2009

Tra i protagonisti non convenzionali figura Grafite, attaccante che ha debuttato in Champions nel 2009 con la maglia del Wolfsburg. Esordio decisamente positivo, con una tripletta al CSKA Mosca.

Brahimi – Porto, 2014

Tra i tanti talenti scoperti dal porto figura Yacine Brahimi, in biancoblu dal 2014 al 2019. Indimenticabile il suo esordio nella massima competizione europea, timbrando per tre volte il tabellino della sfida vinta per 6-0 contro il Bate Borisov.

Haaland – Salisburgo, 2019

L’edizione della Champions League ha confermato Erling Haaland come attaccante alfa del calcio mondiale per il presente e per il futuro. Un talento che ha mostrato tutte le sue doti fin dalla prima partita di livello della sua carriera, ovvero il 6-2 al Genk della Champions League 2019/20 al quale ha contribuito con tre realizzazioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Erling Braut Haaland (@erling.haaland)

Orsic – Dinamo Zagabria, 2019

La carrellata di compagni di Haller in fatto di esordi in Champions con almeno tre gol si chiude con Miroslav Orsic della Dinamo Zagabria. Fu lui il mattatore nel 4-0 all’Atalanta dell’edizione 2019/20, che comunque non impedì alla Dea di qualificarsi al turno successivo.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!