Bremer uomo mercato: caratteristiche tecniche, come gioca e stipendio

Bremer è una dei pilastri del Torino di Juric e su di lui c’è l’interesse di tanti top club. Ma che cosa si sa sul difensore granata?

Il Torino è senza alcun dubbio una delle squadre che sta maggiormente stupendo in questa stagione. I granata, con l’arrivo in panchina di Juric, hanno ritrovato carattere, personalità, equilibrio, compattezza e risultati. La netta vittoria sulla Fiorentina, arrivata lunedì, è solo l’ultima dimostrazione di una ripartenza dopo alcune stagioni a dir poco balbettanti e deludenti. E uno dei pilastri è sicuramente Bremer, che dà stabilità e sicurezza al reparto arretrato dei piemontesi.

Leggi anche| Torino in emergenza, una sorpresa in porta “grazie” al Covid. È all’esordio

Bremer è pronto per il grande salto? Le sue qualità

Era il 2018 quando il brasiliano è arrivato in quel di Torino. Acquistato dall’Atletico Mineiro, il suo periodo di ambientamento, nonostante la sua giovane età, non è stato poi così tanto lungo. Questo è il più chiaro segnale della sua personalità e del suo carattere. Il classe ’97 ha subito conquistato la piazza e gli allenatori che si sono succeduti sulla panchina granata. A scommettere su di lui è stato in primis Walter Mazzarri. Il verdeoro d’altronde ha sempre fatto della forza fisica la sua principale caratteristica. Forza fisica che lo rende praticamente insuperabile nel gioco aereo, ma, allo stesso tempo, il centrale riesce a esser veloce e abile anche a campo aperto.

Bremer però, in questi anni al Toro, ha colpito soprattutto per il suo senso della posizione e dell’anticipo, che lo rendono, a oggi, uno dei migliori centrali della Serie A. Ed è per questo che su di lui c’è l’interesse di alcuni top club, Juventus in testa. Occhio però anche alle due milanesi. Juric si gode il suo diamante ormai completamente sgrezzato, mentre Cairo gongola, immaginando un’asta, che potrebbe partire da 30 milioni.

E il brasiliano è pronto per il grande salto. Intanto il rinnovo fino al 2024 potrebbe far aver ai piemontesi il coltello dalla parte del manico e permettere al giocatore di triplicare il suo ingaggio, al momento di 500mila euro. Insomma, per lui la grande avventura rappresenterebbe una vera e propria svolta.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI