Forte, rinnovato e vincente: sta tornando il Benfica

Mercato, Jorge Jesus e un cambio di mentalità: il 3-0 rifilato al Barcellona ha restituito un Benfica che, da troppo tempo, cercava di ritrovarsi

Il turno di Champions League ha riservato molte sorprese. Anche se a prendersi – giustamente – la scena è stata la vittoria dello Sheriff a Madrid, non si può non considerare il grande colpo del Benfica, che davanti ai propri tifosi ha strapazzato 3-0 il malcapitato Barcellona.

LEGGI ANCHE: In Champions League come Del Piero: l’interessante statistica su Chiesa

La cosa che più ha stupito di questa vittoria non è tanto il risultato finale, quanto le modalità con le quali è maturato: sa da una parte c’era una squadra oggettivamente in difficoltà, infatti, dall’altra il Benfica ha sfoderato una mentalità vincente che dalle parti dell’Estadio Da Luz non si vedeva da tempo.

La svolta di Jorge Jesus

Poco più di un anno fa Jorge Jesus firmava per tornare nel club che in passato lo aveva consacrato. Il santone portoghese, reduce dalla vittoria in Copa Libertadores col Flamengo, si stupì della situazione trovata al suo rientro sulla sponda rossa di Lisbona.

LEGGI ANCHE: Champions League 2021/22: squadre partecipanti e calendario

“Ci sono molte cose da fare – disse durante la conferenza stampa di presentazione – sono qui perché c’è bisogno di me: la proprietà si fida e sa che possiamo tornare a essere competitivi, ma servono disciplina e lavoro”.

Oltre alle idee, che non sempre hanno aiutato Jorge Jesus. Il suo approccio, all’inizio della sua seconda avventura con gli Encarnados, è stato troppo ottimista e la squadra all’inizio faticava a raccogliere punti.

LEGGI ANCHE: Champions League 2021/22: gironi e calendario completo

Inoltre, il portoghese si è dovuto scontrare con l’esplosione dei vicini di casa, lo Sporting, imbattuto fino al girone di ritorno. Alla fine il Benfica si è preso ugualmente un terzo posto che, nelle ultime settimane di campionato, sembrava poter essere minato dal ritorno del Braga.

La svolta sul mercato

“Ci sono tanti ragionamenti da fare su questa rosa”, ribadì il tecnico alla vigilia della nuova stagione: negli ultimi due anni, il Benfica ha mosso un sacco di giocatori.

Secondo stime Transfermarkt, in un solo anno sono entrati e usciti oltre 60 profili, tutti all’interno di parametri di mercato più ampi che, giocoforza, devono strizzare l’occhio anche ai procuratori.

Nell’ultima sessione estiva il Benfica si è liberato, facendo cassa, di Pedrinho, Waldschmidt, Nuno Tavares, Cervi, Carlos Vinicius più diversi comprimari, mettendo da parte un tesoretto poi reinvestito in primis sull’arrivo di Roman Yaremchuk, acquistato in Belgio per 17 milioni di euro.

Come gioca il Benfica di Jesus

Rispetto allo scorso anno sembra cambiata un po’ la mentalità, ricostruita mattone dopo mattone da un Jorge Jesus che ha ritrovato macerie dopo aver lasciato un castello solido e vincente. Pochi puntelli, ma giusti: se Yaremchuk è già uno degli attaccanti più decisivi della Liga NOS, al suo fianco sta nuovamente fiorendo Darwin Núñez.

LEGGI ANCHE: Darwin Nuñez piace al Milan: chi è la perla uruguayana del Benfica

Quest’ultimo ha passato diversi periodi negativi e per lui si paventava la cessione: “Non se ne parla – dichiarò Jesus – rimane con noi perché è un talento naturale”. Nel 3-4-3 schierato contro il Barcellona, con Núñez mattatore e autore di una doppietta, i due hanno giocato al fianco di Rafa Silva, uno dei leader del Benfica.

Anche il resto dell’undici titolare è stato per la maggior parte costruito in estate: a destra gioca la meteora interista Lazaro, in mezzo Joao Mario – arrivato a zero -, mentre in difesa si sta ritagliando un ruolo fondamentale Lucas Verissimo. La profondità di rosa, con tante scelte in tutti i ruolo, fa il resto.

LEGGI ANCHE: Koeman in bilico: le analogie tra Barcellona ed Everton

Il Benfica è partito molto bene in Liga NOS, vincendo le prime sette partite, mentre in Europa ha superato due turni di playoff, eliminando Spartak Mosca e PSV. Se il buongiorno si vede dal mattino, per gli Encarnados sarà una grande stagione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sport Lisboa e Benfica (@slbenfica)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!