HomeNotizieBarcellona e Nike lavorano senza contratto

Barcellona e Nike lavorano senza contratto

La Nike sta vestendo il Barcellona senza un contratto formale dal 2016: i dettagli della vicenda.

Vicenda abbastanza complessa e insolita quella che sta vivendo il Barcellona. I catalani stanno passando un periodo complesso della propria storia, tra l’addio di Messi e i problemi per tesserare i nuovi acquisti. Ora, un’altra questione abbastanza inusuale sorge dal suo rapporto ultra-ventennale con la Nike, molto poco chiaro negli ultimi tempi.

LEGGI ANCHE: Biglietti partite Serie A: come, dove e regole per acquistarli

Nike-Barcellona: il contratto

Il marchio americano veste il Barcellona addirittura dal 1998, arrivando a pagare un corrispettivo fisso di 105 milioni a stagione ai blaugrana, con variazioni che possono arrivare fino a 155 milioni, nelle ultime stagioni. Un contratto milionario, peccato che però non ci sia un vero e proprio contratto a suggellare questo accordo

Secondo quanto scrive AS infatti, l’ultimo contratto firmale tra la Nike e la squadra spagnola risale al 2016, dopodiché è stato firmato colpo un precontratto che però non è mai stato formalizzato.

Nel 2016 infatti il Barcellona aveva annunciato il rinnovo dell’intesa con la Nike, che avrebbe portato 105 milioni a stagione nelle casse societarie. In cambio, la società americana avrebbe ottenuto i diritti di uso del marchio “Barcellona”. L’accordo è stato votato e accettato dal CDA del club blaugrana, sarebbe stato firmato alla scadenza del contratto in atto, nel 2018. Firma che, però, non è mai stata ratificata.

LEGGI ANCHE: Chi è Borna Sosa, il “nuovo Davies” che piace all’Inter

Nike-Barcellona: cosa è successo

Secondo alcune fonti, la Nike ha rivisto il proprio contratto di sponsorizzazione per fare un favore al Barcellona, che aveva bisogno di nuove entrate. Nonostante la scadenza nel 2018, quindi, il nuovo accordo è stato annunciato ed entrato in vigore già nel 2016.

Arrivati però poi alla firma del contratto nel 2018, sono sorte alcune problematiche che hanno messo in discussione l’accordo. Dunque, fino ad ora, Nike e Barcellona hanno lavorato senza un contratto formale, ma solo con quel pre-contratto firmato nel 2016, che mantiene comunque validità legale, ma va formalizzato.

La Nike, dal canto suo, non ha voluto forzare i tempi per formalizzare questo contratto, così come il Barcellona ha voluto attendere per arrivare alle nuove elezioni e ricevere il tutto. Ora però si sta arrivando a una resa dei conti e, qualora non si trovasse un accordo definitivo, le strade di Nike e Barcellona potrebbero separarsi dopo più di 20 anni, con la Puma in agguato per prendere il posto dei rivali statunitensi.

Fonti interne ammettono che i rapporti tra Nike e Barcellona non sono buoni come in passato, la spaccatura è evidente e testimoniata dal fatto che in tre anni non si è riusciti a trovare un accordo per un contratto praticamente pronto. La Nike vorrebbe una riduzione dell’onorario viste le difficoltà economiche planetarie derivanti dalla pandemia e in virtù del “favore” concesso al Barcellona nel 2016. I catalani si trovano in una situazione economica difficilissima e non possono rinunciare agli alti introiti garantiti dalla Nike. Si prospetta un braccio di ferro di difficile soluzione.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti