Febbraio è il mese di Arkadiusz Milik

Arkadiusz Milik ha ricominciato a segnare. Nella notte del ritorno della Conference League, il centravanti polacco ha segnato due reti tornando alla ribalta dopo un periodo complesso a Marsiglia. 

Contro il Qarabag al Velodrome, Milik ha segnato una doppietta che ha indirizzato la gara già nel primo tempo, proseguendo lo straordinario periodo di forma iniziato qualche settimana fa. 

Una stagione per la rivincita 

Partiamo in medias res: tra novembre e gennaio, Milik dichiarò:Questa crisi la sto soffrendo tanto, quando gioco guardo l’orologio“. Con queste parole, il centravanti polacco spiegava la crisi di occasioni offensive che per mesi – esattamente tre – la squadra di Sampaoli ha attraversato e che ha convinto il presidente del club ad acquistare Bakambu, ritrovando la causa proprio nella sterilità offensiva di Milik. 

Un solo gol nella prima parte di stagione in Ligue 1 era infatti troppo poco per puntare forte su un giocatore che, alla fine dell’annata, poteva ritornare al Napoli senza lasciare traccia di sé a Marsiglia. 

Da quel momento, però, la svolta nell’anno nuovo si è vista iniziare con la tripletta in Coppa di Francia il 19 dicembre. Altri due gol nel mese di gennaio nella coppa nazionale, per avvicinarsi a grandi passi al febbraio di fuoco in cui il polacco è tornato a brillare. 

Tripletta contro l’Angers il 4 febbraio, un altro gol contro il Metz la settimana successiva e la doppietta di ieri sera portano lo score stagionale a 16 gol in 24 partite, non esattamente una delusione.

Milik: il mercato e un futuro ancora aperto

Si apre quindi adesso la questione calciomercato: l’anno scorso verso aprile, il Milan, nell’attesa di acquistare Giroud, aveva trovato l’accordo con il polacco senza però poi portarlo a Milano. Il Napoli lo rispedì così a Marsiglia in prestito con obbligo di riscatto condizionato a vari bonus che, a questo punto della stagione, Milik ha già raggiunto. 

Il Marsiglia sarà dunque obbligato a riscattarlo per una cifra vicina ai 10 milioni di euro, ma già lo scorso anno era presente nel contratto di Milik una clausola che avrebbe liberato il polacco per soli 12 milioni, nel caso in cui una squadra di suo gradimento fosse stata interessata a tesserarlo. 

A questo punto, con una stagione simile ancora nel vivo, Milik potrebbe entrare nell’orbita di diversi club – anche italiani – che potrebbero voler puntare su un giocatore ritrovato fisicamente e mentalmente dopo i due gravi infortuni che ne hanno condizionato l’esperienza al Napoli. 

A chi potrebbe servire? É difficile dirlo ora. Certo è che un centravanti capace di segnare 48 gol in 122 partite con la maglia del Napoli e 47 gol in 75 partite (con 21 assist) con la maglia dell’Ajax, sicuramente potrà far comodo, visto anche il suo stato contrattuale con il Marsiglia. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI