Messi e tanti dubbi: come arriva l’Argentina alla Copa America 2021

L’Argentina è attesa a una Copa America da protagonista: Scaloni dà fiducia ai senatori per far vincere a Messi il primo trofeo con la nazionale

La Copa America 2021 per sfatare un tabù lungo quasi trent’anni, ovvero il lasso di tempo trascorso dall’ultima volta in cui l’Argentina è riuscita a vincere questa manifestazione. Un’era geologica fa, soprattutto se applicata al calcio: è infatti dal 1993 che l’Albiceleste non alza il trofeo, addirittura dai tempi di un giovanissimo Batistuta.

La Seleccion ci riprova in questa edizione numero 47 del torneo, dalla quale è stata tolta come organizzatrice e obbligata a fare armi e bagagli per giocare in Brasile, guarda caso proprio il paese in cui, nel 2014, l’Argentina perse la prima delle tragiche tre finali consecutive. Una sorta di maledizione, iniziata col gol di Gotze e terminata con due sconfitte ai rigori in Copa America, tra il 2015 e il 2016, entrambe contro il Cile.

rapporto messi aguero
Fonte: @WeAreMessi (Twitter)

Copa America 2021, come arriva l’Argentina

Lionel Scaloni è il commissario tecnico dal post Mondiale 2018, tendenzialmente, perché nessuno ha voluto prendersi la responsabilità di sedersi su una delle panchine più scottanti dell’intero continente. Il suo lavoro è sempre stato mirato al presentarsi al meglio per questa edizione di Copa America, ma il recente cammino dell’Argentina non può che definirsi interlocutorio.

Da una parte, infatti, c’è un dato oggettivo che dice che la squadra non perde da luglio 2019, una vera e propria eternità. Dall’altra, però, spuntano qualche pareggio di troppo – gli ultimi due, contro Cile e Colombia, hanno fatto molto discutere – e prestazioni che, soprattutto in patria, non piacciono particolarmente alla critica.

Nonostante ciò, il cammino verso Qatar 2022 – vero metro di paragone nonché termometro della situazione – dice che l’Argentina è in perfetta tabella di marcia e, proprio per questo motivo, la Copa America 2021 capita nel momento giusto. L’obiettivo è quello di arrivare in fondo, così che Messi possa festeggiare il suo primo trofeo con la nazionale maggiore.

Le stelle dell’Argentina

Messi a parte, gli uomini da copertina dell’Argentina sono tutti calciatori mediamente esperti, agli ultimi colpi con la maglia dell’Albiceleste. Scaloni, implicitamente, ha mandato un messaggio forte e chiaro, ovvero che si farà all in per provare a vincere la competizione.

E così Angel Di Maria e Sergio Aguero, per esempio, diventano elementi fondamentali da sfruttare in un torneo breve, così come Lautaro Martinez avrà finalmente la possibilità di mettersi in mostra al fianco della Pulga.

Più in generale, questa è un’Argentina di grande qualità da centrocampo in su, imperniata sulle geometrie di Paredes, le intuizioni di De Paul e le sgasate di Angel Correa. Insomma, di soluzioni Scaloni ne avrà veramente tante. Interessante, infine, sarà capire se Cuti Romero verrà confermato dopo le ottime prestazioni recenti in una difesa che, di recente, ha avuto bisogno di una registrata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Selección Argentina (@afaseleccion)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!