mercoledì, Aprile 24, 2024

Muniain, l’addio di una leggenda del calcio basco

Iker Muniain non è certo stato uno...

Perché il Milan vuole Van Bommel in panchina?

Il Milan vira su Mark Van Bommel...

Per le big d’Europa non è facile trovare un nuovo allenatore

Le big europee stanno incontrando più difficoltà...

Ad Allegri resta solo la Coppa Italia, ma basterà a salvare la stagione?

Serie AAd Allegri resta solo la Coppa Italia, ma basterà a salvare la stagione?

Allegri e la Juventus tornano in campo contro la Lazio in Coppa Italia, unico possibile torneo che i bianconeri posso ancora sperare di vincere.

È di nuovo Juventus contro Lazio, questa vlta a Torino invece che a Roma, semifinale di andata di Coppa Italia. Dopo solo tre giorni dalla sconfitta per 1-0 patita all’Olimpico, i ragazzi di Max Allegri hanno la prima di due possibili rivincite contro i biancocelesti. Una gara dal sapore ambiguo, però, perché oggi alla Juve resta solo la Coppa Italia come possibile trofeo da mettere in bacheca, anche se è chiaro che alla dirigenza interessa molto di più difendere il quarto posto in campionato.

In molti si chiedono se, fatta salva la qualificazione alla prossima Champions League – obiettivo imprescindibile – la conquista della Coppa Italia potrebbe in qualche modo salvare la stagione bianconera, e magari pure la panchina di Allegri. I bianconeri non vincono un trofeo proprio dalla Coppa Italia del 2021, conquistata con Andrea Pirlo in panchina, e in tre stagioni con alla guida il tecnico livornese – il più pagato della Serie A, peraltro – non ha aggiunto alcun titolo alla propria bacheca.

Indubbiamente, vincere la Coppa Italia sarebbe un’inversione di tendenza, per quanto piccola. Un trofeo pur sempre un trofeo, ma è sotto gli occhi di tutti che quetso non sarebbe che un mero contentino. La sensazione generale è che questa stagione sia insalvabile, non solo per i risultati ma per le prestazioni che gli hanno accompagnati. Qualificarsi alla prossima Champions league è l’obiettivo minimo, ma non per salvare il salvabile, come si potrebbe pensare: la qualificazione serve solo e unicamente per ottenere abbastanza introiti per poter migliorare le deficitarie casse della società e progettare con maggiori ambizioni la prossima stagione. È un prerequisito per poter migliorare in futuro, non un contributo al giudizio sulla stagione attuale. In quest’ottica, vincere anche la Coppa Italia sarebbe un di più, ma non influirebbe se non in modo infinitesimale sul giudizio sull’annata e su Allegri.

L’aspetto economico: quanto guadagna la Juventus se Allegri vince la Coppa Italia

Juve, quando rientra Tiago Djalò
Fonte: Image Photo Agency

La marginalità della vittoria della Coppa Italia sulla stagione bianconera è rispecchiata anche dal profilo economico della competizione. L’anno scorso, l’Inter ha guadagnato in tutto 7 milioni di euro con la conquista della competizione, e anche quest’anno la cifra non dovrebbe essere diversa. Ma consideriamo che, per il percorso fino alle semifinali, la Juventus ha già ottenuto 3 milioni di euro. La cifra che riceverebbe il club raggiungendo la finale e poi portandosi a casa il trofeo sarebbe dunque marginale. Per capirci, sarebbe sufficiente giusto a pagare un altro anno di contratto di Dusan Vlahovic.

È ovviamente sempre meglio incassare un milione in più piuttosto che uno in meno, ma sotto questo punto di vista già solo raggiungere la finale di Coppa Italia sarebbe un obiettivo utile quasi quanto vincere il trofeo. La finale del torneo qualifica infatti alla Supercoppa italiana, che l’anno prossimo dividerà tra le quattro partecipanti un montepremi complessivo da 23 milioni di euro, con la vincitrice che dovrebbe incassarne circa 7 totali. Per fare un raffronto, vincendo entrambe le competizioni, la Juventus guadagnerebbe meno del premio per la qualificazione ai gironi della prossima Champions League, che comporta una cifra superiore ai 15 milioni di euro.

Leggi anche: Il Bologna sogna la Champions: cosa serve per l’impresa

Potrebbe interessarti anche:

Check out other tags:

Gli articoli più letti