Chi è Bondo, il gioiellino francese che piace all’Atalanta

warren bondo
Fonte: warren.bondo (Instagram)

L’Atalanta segue Warren Bondo, 18enne talento emergente del calcio francese reduce da una buona stagione col Nancy: scopriamo insieme le sue caratteristiche.

La Dea a caccia di giovani promesse, con Warren Bondo tra i primi nomi della lista di mercato dei dirigenti bergamaschi, anche per la percorribilità della trattativa. Il giovane centrocampista francese ha infatti appena visto scadere il suo contratto col Nancy, ed è ora disponibile a un trasferimento a parametro zero.

Un’occasione per assicurarsi un interessante talento su cui ancora non c’è l’attenzione mediatica di altri ragazzi emergenti del calcio transalpino: l’Atalanta vorrebbe giocare d’anticipo, come segnala Sky Sport, e proporrà nelle prossime ore un contratto al francese.

Chi è Warren Bondo, congolese sulle tracce di Platini.

Il suo nome era già emerso in precedenza, nelle cronache di calciomercato italiane, quando a dicembre 2021 il Milan aveva segnalato un interessamento per il giocatore, per poi ripiegare su profili più maturi. Ora, dopo la cessione di Pessina al Monza, è l’Atalanta a seguire Warren Bondo.

Nato a Evry, vicino Parigi, il 15 settembre 2003, il nuovo obiettivo della Dea ha origini congolesi: il padre proviene dalla Repubblica Democratica del Congo, mentre la madre dalla vicina Repubblica del Congo. Bondo è cresciuto in varie squadre giovanili francesi, fino a che nel 2018 non è entrato nel settore giovanile del Nancy, lo stesso che nel 1972 lanciò Michel Platini.

Qui ha bruciato le tappe, arrivando a esordire e andare in gol con la prima squadra già nel corso della stagione 2020/2021, giocando in Ligue 2. Sempre in seconda divisione, nella scorsa annata ha consolidato la sua ascesa negli Chardons, disputando 25 partite con 1 gol e 2 assist.

Tuttavia, Bondo si è reso conto di avere addosso le attenzioni di club importanti, e che il Nancy al momento non gli garantiva lo spazio e soprattutto i margini di crescita che crede di meritare (il club, ultimo in campionato, è ormai retrocesso in terza serie). Così ha optato per la rescissione, mettendosi a disposizione delle pretendenti.

Come gioca Bondo: caratteristiche tecniche

Nasce come centrocampista centrale, ma è in possesso di ottime qualità atletiche e tattiche, che lo rendono piuttosto duttile come impiego di gioco. Grazie alla sua velocità, al Nancy è stato spesso impiegato sia come esterno destro, dove può giocare sul suo piede naturale, sia come esterno mancino.

Bondo eccelle nel controllo di palla e nel dribbling, e non certo un esterno a tutta fascia, per cui un suo eventuale trasferimento all’Atalanta lo vedrebbe probabilmente impiegato in uno degli interni di centrocampo del 3-5-2 di Gasperini.

Il fatto che si tratti di un ragazzo di soli 18 anni, comunque, denota che avrà bisogno di tempo per adattarsi e crescere, per cui non è scontato che a Bergamo troverebbe subito spazio in prima squadra. L’Atalanta, qualora lo acquistasse, potrebbe lasciarlo maturare in Primavera o darlo in prestito per una stagione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🙈🙈 (@warren.bondo)