Walukiewicz all’Empoli: come gioca e cosa fare al fantacalcio

Walukiewicz è uno dei nuovi innesti dell’Empoli di Paolo Zanetti. Ma quali sono le caratteristiche del difensore polacco, arrivato dal Cagliari?

L’Empoli è una di quelle squadre che, in questa sessione di calciomercato, hanno cambiato di più. Tutto è cominciato con la separazione da Andreazzoli, protagonista l’anno scorso di una salvezza tranquilla. I toscani hanno deciso di ripartire da Zanetti, ma la rivoluzione c’è stata anche a livello di rosa e non solo in panchina. Un colpo dell’ultimo giorno è stato quello di Walukiewicz, arrivato in prestito dal Cagliari. Ma quali sono le caratteristiche del difensore polacco?

Walukiewicz all’Empoli, le sue caratteristiche tecniche

Il classe 2000 è un difensore centrale, che predilige giocare come centrale di destra in una difesa a quattro. L’ex cagliaritano si fa sopratutto valere nel gioco aereo, grazie ai suoi 188 cm. Non gli manca però la tecnica, che gli permette di impostare dal basso. Ed è per questo che, soprattutto nei primi anni della sua carriera, molto spesso è stato schierato come mediano davanti alla difesa. Nel difendere eccelle per l’aggressività e per il suo senso della posizione, con cui compensa il fatto di non essere troppo veloce.

A  colpire però è stata la sua personalità da vero leader difensivo e la tranquillità con cui ha sempre interpretato il ruolo. A rallentare la sua crescita sono stati molti problemi fisici, che l’hanno tenuto lontano dai campi per tutta la scorsa stagione. A Empoli il suo obiettivo è quello di cercare il suo rilancio. La giovane età è sicuramente dalla sua parte.

Walukiewicz all’Empoli, cosa fare al Fantacalcio?

Che cosa fare al Fantacalcio con il difensore polacco? Il 22enne può senza alcun dubbio essere una scommessa per completare il reparto arretrato, magari spendendo pochi fantamilioni. Difficilmente porterà qualche bonus a livello di gol o di assist, ma il suo rendimento potrebbe essere garantito. Soprattutto se dovesse ritrovarsi dal punto di vista della forma e della condizione fisica. Molto dipenderà anche dal suo inserimento negli schemi tattici di Zanetti. Insomma, c’è grande curiosità.