Il Valencia scommette sull’allenatore italiano ex Milan e Napoli

Gennaro Gattuso al Valencia: ci siamo. L’ex allenatore del Napoli e del Milan avrebbe firmato col club spagnolo un contratto fino al 2024, confermando una certa tradizione della società valenciana con gli italiani, da Ranieri a Prandelli passando per tutta una serie di giocatori, da Carboni a Tavano a Fiore e Corradi.

Per Gattuso è il ritorno su una panchina dopo un anno di assenza in seguito alle polemiche seguite al quasi-ingaggio con la Fiorentina saltato all’ultimo minuto pare per dissidi tra la dirigenza e lo stesso allenatore, rappresentato da Jorge Mendes, su questioni di mercato.

Gattuso, le cifre dell’ingaggio

Due anni di contratto, quindi, con opzione per una terza: l’ex giocatore e allenatore del Milan prenderà uno stipendio di 3 milioni a stagione più bonus in base alla classifica che raggiungerà la squadra, se zona-Champions League, Europa League o Conference League.

L’accordo è stato raggiunto a Singapore tra il principale azionista del Valencia, il contestatissimo Peter Lim, e Jorge Mendes, che è tutt’ora l’agente di Gattuso.

L’unico “problema” del club è che adesso va avvisato José Bordalas, allenatore ancora in carica reduce da una stagione tutt’altro che malvagia, con la finale di Coppa del Re raggiunta e persa contro il Betis Siviglia.

Bordalas si è reso conto in realtà già del cambio di direzione del Valencia, ma solo attraverso i giornali, quando ha letto che Lim stava cercando un nuovo allenatore.

Un nuovo allenatore che, ormai è sicuro, sarà Rino Gattuso.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI