Sorpresa Udinese: quanto è costata la rosa quarta in Serie A

L’Udinese è la rivelazione della Serie A, quarta in classifica dopo sei giornate con una rosa senza grandi stelle: quando è costato mettere assieme la squadra?

Nessuno si aspettava un’Udinese così, soprattutto non dopo un’estate che ha visto il cambio in panchina, con l’arrivo di un tecnico all’esordio in Serie A, e le cessioni di due giocatori fondamentali come Molina e Soppy. Eppure, il quarto posto in classifica dopo sei giornate fa strabuzzare gli occhi, con i friulani che lungo la strada hanno spaventato il Milan e sconfitto Fiorentina, Roma (con un clamoroso 4-0) e Sassuolo.

Siamo appena a inizio campionato, ma la formazione bianconera sta convincendo molti sia per gioco che per risultati, a dispetto di una rosa che sulla carta non pare affatto di primissimo livello. Quanto ci è voluto, in termini economici, per mettere assieme questa squadra? Scopriamo il valore di mercato dell’Udinese.

Il valore della rosa dell’Udinese: quanto sono costati i giocatori friulani

Un mercato molto limitato in entrata, durante il quale l’Udinese si è occupata soprattutto di confermare alcuni nomi importanti come Beto e Nehuen Perez (l’acquisto più oneroso, Hassane Kamara, resterà per un anno al Watford per poi venire a sostituire Udogie). E in effetti il vero pregio della campagna acquisti estiva del club dei Pozzo è stato quello di trattenere alcuni pezzi pregiati, come Udogie e Deulofeu, oltre allo stesso Beto.

In totale, per acquistare gli attuali membri della sua rosa, l’Udinese ha speso appena 66,3 milioni di euro. L’acquisto più oneroso è stato quello di Gerard Deulofeu (17 milioni, versati però alla gemella inglese Watford), seguito da Beto, pagato 7 milioni al Portimonense la scorsa estate fopo una stagione di prestito, e da Walace, preso nell’agosto 2019 dall’Hannover 98 per 6 milioni.

La maggior parte delle operazioni del club friulano si concentra su acquisti a parametro zero, formula che ha consentito di portare a Udine gente come Sandi Lovric e Festy Ebosele, arrivati questa estate rispettivamente dal Lugano e dal Derby County.

Quanto vale il monte ingaggi dell’Udinese

Accanto a questa cifra, va aggiunta quella relativa alla spesa degli stipendi, anch’essa davvero molto contenuta. Basti pensare che i due elementi più pagati della rosa sono Roberto Pereyra e Gerard Deulofeu, che guadagnano entrambi appena 1 milioni di euro l’anno.

Complessivamente, il monte ingaggi dell’Udinese vale almeno 9 milioni di euro stagionali. La cifra purtroppo non è certa, dato che non sono noti gli stipendi di alcuni elementi della rosa bianconera, come Udogie e Silvesti, ma difficilmente il valore reale sarà tanto lontano da questo numero.

Per completare i conti sui costi di squadra dell’Udinese, occorre sapere che l’allenatore Andrea Sottil ha un contratto da 300.000 euro annuali. Ciò significa che il club della famiglia Pozzo è costato all’incirca tra i 75 e gli 80 milioni di euro, considerando costo dei cartellini e stipendi di giocatori e allenatore. Non male, per un quarto posto in classifica.