Torregrossa
Fonte immagine: profilo Ig @ErnestoTorregrossa

Ernesto Torregrossa è un nuovo giocatore della Sampdoria. L’ufficialità arriverà dopo le visite mediche, ma i blucerchiati hanno trovato il loro nuovo centravanti. 

Trattativa lampo chiusa nella giornata di ieri: Torregrossa sarà un nuovo giocatore agli ordini di Claudio Ranieri, per lui ritorno in Serie A dopo sei mesi di cadetteria.

Torregrossa alla Samp: la formula

Prestito oneroso a un milione di euro con obbligo di riscatto per giugno 2021 fissato a 6,5 milioni più eventuali bonus. Un affare che nella giornata di ieri ha tenute impegnati le parti di Brescia e Sampdoria che risolvono così un reciproco problema. 

In estate il Brescia era entrato in rotta di collisione con Torregrossa, che nonostante la situazione ha continuato a dare il suo apporto alla causa biancazzurra. La Sampdoria dal canto suo ha difficoltà in attacco, con il solo Quagliarella a quota 7 gol, mentre il suo vice – La Gumina – continua a faticare nell’adattamento alla Serie A (un solo gol fino a questo momento). 

Per questo, l’arrivo di Torregrossa potrà garantire a Ranieri un rinforzo di qualità, in grado di gestire bene le pressioni della Serie A. 

Ernesto Torregrossa torna in Serie A

Sempre con la maglia del Brescia, Ernesto Torregrossa ha giocato la Serie A dello scorso anno segnando 7 reti e fornendo 3 assist nelle 20 gare giocate. Per lui 1851 minuti in campo, non sufficienti a salvare il Brescia, retrocesso con 25 punti da diciannovesimo classificato. 

L’attaccante di Caltanissetta si era guadagnato la massima serie grazie ai 12 gol e 11 assist della stagione 2018/2019, quella della cavalcata trionfale del Brescia di Eugenio Corini che valse la promozione diretta alla squadra di Cellino. 

Quest’anno è a quota 5 gol e 3 assist nelle 12 gare giocate fino a questo momento, in un Brescia in netta difficoltà, undicesimo in classifica con soli 21 punti conquistati in 17 gare. 

Torregrossa alla Sampdoria: come giocherà con Ranieri

La Sampdoria trova dunque un attaccante in grado di disimpegnarsi tra le linee e come seconda punta al fianco di Quagliarella, ma anche  abile come prima punta nel caso di tridente. 

Ranieri cercherà da lui gol e assist, ma sopratutto continuità di rendimento, tutto quello che non è riuscito a trovare in La Gumina, autore dell’ennesima stagione sotto tono in Serie A (1 gol in Coppa Italia, zero in Serie A nelle sei presenze fino a questo momento), e destinato con tutta probabilità a salutare Genova per accasarsi al Pescara. 

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!

Leggi anche:  Adrien Silva alla Sampdoria, caratteristiche e ruolo